Coronavirus:
positivi 13.428
deceduti 34.938
guariti 194.273

Anche Beppe Sala attacca Regione Lombardia: “È ora di cambiare”

In merito alla manifestazione di Piazza Duomo (20 giugno, ore 15) il primo cittadino dichiara: "Nel mio ruolo non posso chiedere il commissariamento, ma molte critiche le condivido. Fontana faccia autocritica"

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 19 Giu. 2020 alle 16:23 Aggiornato il 19 Giu. 2020 alle 17:52
4
Immagine di copertina
Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, all'Incontro 'Obiettivo Milano verso le Comunali' organizzato dall'associazione in sala Alessi a Palazzo Marino a Milano, 19 giugno 2020.ANSA/Mourad Balti Touati

Beppe Sala attacca Regione Lombardia

“Non sono in condizione, per il mio ruolo di chiedere un commissariamento, non credo si possa fare tra Sindaco e presidente della Regione. Rimane il fatto che molta della critica a Regione Lombardia la condivido”: così ha dichiarato il Sindaco di Milano Beppe Sala, commentando la manifestazione in programma per domani sabato 20 giugno alle ore 15 in Piazza Duomo a Milano.

Il primo cittadino ha preso parte all’incontro  ‘Obiettivo Milano. Verso le comunali’, promosso dall’associazione Cronisti in Comune, nel quale ha anche aggiunto: “È passato molto tempo, c’è stata una prima fase in cui non si poteva cambiare dal punto di vista della gestione, ma a questo punto bisogna farlo. Di base non è il problema di cambiare una persona, ma cambiare strategia. Serve un’ammissione che alcune cose non vanno. Quello che mi aspetterei dal mio collega Fontana è una serena analisi di coscienza di quello che non va e anche degli errori fatti, anche io l’ho fatto”.

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.