Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Milano

Anche Beppe Sala attacca Regione Lombardia: “È ora di cambiare”

Immagine di copertina
Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, all'Incontro 'Obiettivo Milano verso le Comunali' organizzato dall'associazione in sala Alessi a Palazzo Marino a Milano, 19 giugno 2020.ANSA/Mourad Balti Touati

In merito alla manifestazione di Piazza Duomo (20 giugno, ore 15) il primo cittadino dichiara: "Nel mio ruolo non posso chiedere il commissariamento, ma molte critiche le condivido. Fontana faccia autocritica"

Beppe Sala attacca Regione Lombardia

“Non sono in condizione, per il mio ruolo di chiedere un commissariamento, non credo si possa fare tra Sindaco e presidente della Regione. Rimane il fatto che molta della critica a Regione Lombardia la condivido”: così ha dichiarato il Sindaco di Milano Beppe Sala, commentando la manifestazione in programma per domani sabato 20 giugno alle ore 15 in Piazza Duomo a Milano.

Il primo cittadino ha preso parte all’incontro  ‘Obiettivo Milano. Verso le comunali’, promosso dall’associazione Cronisti in Comune, nel quale ha anche aggiunto: “È passato molto tempo, c’è stata una prima fase in cui non si poteva cambiare dal punto di vista della gestione, ma a questo punto bisogna farlo. Di base non è il problema di cambiare una persona, ma cambiare strategia. Serve un’ammissione che alcune cose non vanno. Quello che mi aspetterei dal mio collega Fontana è una serena analisi di coscienza di quello che non va e anche degli errori fatti, anche io l’ho fatto”.

Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Milano / 25 Aprile: che mondo sarebbe senza Liberazione? Il video con Massimiliano Loizzi e Cochi Ponzoni
Milano / Milano, Salvini telefona ad Albertini: “Sfida tu Sala”. Ma i sondaggi bloccano l’ex sindaco
Milano / Elezioni comunali, Milano: gli errori della sinistra e una città da ricostruire dopo il Covid (di Louise and Me)
Milano / Regione Lombardia: Mirabelli annuncia un’interrogazione sulla nomina di Cordone
Cronaca / San Siro, le radici del disagio: nel buio della politica, l’unica luce è il volontariato
Milano / Retroscena TPI – Nel M5S si pensa a Toninelli come candidato presidente della Lombardia
Milano / Retroscena TPI - Lombardia, il piano vaccini è bloccato: l'opposizione incontra Figliuolo per chiedere l'intervento dello Stato