Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Selvaggia Lucarelli sulla mamma di Zaniolo: “È ridicolo che una donna debba difendersi da questa demenza collettiva”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 22 Feb. 2019 alle 13:56 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:55
0
Immagine di copertina

Selvaggia Lucarelli si mobilita in difesa di Francesca Costa, la mamma di Nicolò Zaniolo, il centrocampista 19enne della Roma, promessa del calcio italiano appena convocato in nazionale dal mister Mancini. La blogger ha pubblicato un post in cui difende la 40enne dalle polemiche che l’hanno travolta: un eccessivo uso dei social, che metterebbe in ombra il figlio e che non sarebbe adatto a una donna della sua età.

“Sono mesi che si parla di questa Francesca Costa, mamma del calciatore diciannovenne della Roma Zaniolo. Articoli, servizi tv volgari, foto in homepage, considerazioni deliranti su questa mamma sexy, avvenente, milf, provocatrice che su instagram farebbe impazzire tutti, mettendo in ombra il figlio”, ha scritto.

“Sono andata a vedere questo famoso Instagram pensando che la tizia facesse impallidire Valentina Nappi. E invece c’è una banalissima gallery di foto da educanda, al massimo un costume da bagno di anni fa quando il figlio probabilmente mangiava ancora pappine mais e tapioca. Che una donna si debba difendere da questa demenza collettiva è davvero ridicolo”.

“Ripigliatevi tutti, giornalisti compresi. E lasciate quel ragazzo in santa pace, ci mancava solo che una mamma carina, più che un gol, diventasse un caso nazionale”, ho concluso l’opinionista e scrittrice.

Chi è Francesca Costa – Se il giovane Nicolò Zaniolo conquista la Roma e i tifosi, lo stesso ha fatto sua madre. Francesca Costa è diventata in poco tempo una regina dei social dove le sue foto sono ormai virali.  Sul suo profilo Instagram, che sfiora i 128mila follower, pubblica autoscatti, immagini della vita quotidiana e foto insieme al figlio che ha avuto quando era solo 21enne.

In una recente intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha ammesso di tifare la Roma da quando aveva venti anni, anche grazie alle “canzoni di Venditti” e a Francesco Totti. E così incassa l’approvazione piena dei tifosi giallorossi già pazzi di lei.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.