Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

La dedica commovente della moglie di Mihajlovic al mister del Bologna

Arianna pubblica una foto sui social con il marito, da poco uscito dall'ospedale

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 30 Ago. 2019 alle 15:07 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:57
0
Immagine di copertina
Arianna e Sinisa Mihajlovic. Credit: Instagram

La dedica della moglie di Mihajlovic

Arianna, la moglie di Sinisa Mihajlovic, ha pubblicato su Instagram una foto in cui è ritratta insieme al marito e accanto ha lasciato una dedica per lui. I due appaiono in un momento di felicità. Sorridono, moglie e marito, forti della loro positività nonostante la malattia di cui è affetto l’allenatore del Bologna.

La foto è la prima del mister dopo la fine del ricovero in ospedale. Domenica scorsa, a sorpresa, Sinisa Mihajlovic si è presentato a bordo campo per guidare il suo Bologna nella prima giornata di campionato.

Arianna stringe a sé il marito, che, seppur impegnato in una chiamata, sorride nel selfie della moglie. Lui appare con gli occhiali da sole e la coppola che gli copre la testa ormai rasata, lei sfoggia uno dei suoi sorrisi più belli, felice della forza che il marito sta dimostrando nella battaglia contro la leucemia.

Accanto alla foto, Arianna scrive una dedica: “Conta i fiori del tuo giardino, mai le foglie che cadono”. Una frase di speranza, con cui la donna sprona il marito a guardare alla bellezza di quello che si ha, piuttosto che agli elementi negativi che ci sono nella loro vita adesso.

Il post di Arianna su Instagram

Sotto al post a commentare sono le figlie. Virginia Mihajlović subito scrive: “Siete la mia vita”, poi pubblica lo scatto sul suo profilo e scrive: “Stamattina questo è stato il mio Buongiorno. Mia mamma vabbè, lo sapete già quanto è bella. Ma vogliamo parlare di mio papà?”.

Sinisa Mihalovic è stato dimesso lo scorso mercoled’ dall’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Qui ha passato gli ultimi 40 giorni a curare la leucemia che ha scoperto di avere a metà luglio, quando ha annunciato al mondo della sua malattia.

Il 29 agosto l’allenatore è tornato sul prato di Casteldebole per dirigere i suoi ragazzi e stasera è pronto a guidarli al Dall’Ara nel match contro la Spal.

Sinisa Mihajlovic ci insegna che il cancro non si combatte facendo gli eroi, ma senza paura di mostrarsi umani

“Un nazista resta un nazista anche se malato”: Mihajlovic torna in campo e viene travolto dagli insulti

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.