Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Mario Draghi vola in Economy, il web commenta: “Non pubblica biglietti e video ridicoli, questione di stile”

Il riferimento ironico va al vicepremier Luigi Di Maio, travolto dalle polemiche dopo il suo volo in Cina

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 21 Dic. 2018 alle 15:47 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 11:45
0
Immagine di copertina
Mario Draghi in aereo (Immagine via Twitter: Gustavo Baratta)

Il presidente della Bce, Mario Draghi, è stato immortalato su un aereo mentre viaggiava in Economy. La scelta dell’economista – già in precedenza sorpreso a bordo di un treno in seconda classe – è stata molto apprezzata dai passeggeri e dal web, come si evince dai commenti positivi sui social.

Nello scatto, diffuso rapidamente in rete, Draghi indossa un completo scuro e si appresta a cercare il suo posto e a sedersi.

Le reazioni del web

“Mario Draghi vola in classe economica, ma non si fa selfie ridicoli. Ditelo a Giggino e ai suoi seguaci” si legge su Twitter. Un attacco ai Cinque Stelle – dopo la polemica che ha travolto il ministro dello Sviluppo economico quando è volato in Cina – è arrivato anche da un altro utente: “Trova le differenze tra la serietà (Mario #Draghi) e i cialtroni grillini (#DiMaio in testa)!”.

E ancora, “Mario #Draghi viaggia in Economy, ma non pubblica biglietti e video ridicoli. Questione di stile”.

Luigi di Maio e il volo in Cina

È evidente che la maggior parte dei commenti sia rivolta – e confrontata – al comportamento del vicepremier Luigi Di Maio durante il suo volo in Cina nel novembre 2018.

Prima di partire, infatti, il ministro aveva pubblicato un video in cui mostrava agli utenti il suo biglietto Alitalia classe Economy, spiegando di non aver mai preso l’aereo di Stato per i suoi impegni internazionali, a differenza degli esponenti del precedente governo.

Il riferimento, nello specifico, è all’ex premier Matteo Renzi e al suo “Air Force”,  da sempre al centro delle critiche dei 5 Stelle.

“In partenza per la Cina. Si vola con aerei di linea ovviamente. Mai preso un volo di Stato in tre mesi e mezzo da ministro, esattamente come vi avevo promesso”, si leggeva sul post Instagram correlato dal video pubblicato sul profilo del vicepremier.

Molti utenti, però, hanno dubitato delle parole di Luigi Di Maio dopo che in rete è iniziata a circolare una bufala secondo cui il posto 5C, riportato sul biglietto aereo del ministro, fosse in realtà in business class.

La notizia, falsa, è stata ripresa tra gli altri da Michele Anzaldi, esponente del Pd.

“La rete sbugiarda Di Maio: il volo in Economy per la visita in Cina era una balla, l’ennesima, perché il ministro ha viaggiato in business. Lo conferma il posto del biglietto mostrato durante la diretta video dove Di Maio prende in giro gli italiani. Ora i giornali che hanno dato spazio alla video-bufala del vicepremier rettificheranno?”, aveva scritto Anzaldi sul suo profilo Facebook.

In realtà, analizzando i dati riportati sul biglietto incriminato, si evince che Di Maio ha effettivamente volato in Economy, come da lui stesso affermato.

Il ministro si è quindi visto costretto a intervenire sul suo profilo per smentire “le fake news del Pd”.

“Io li ringrazio sempre quelli del Pd, perché sono dei grandi: grazie a loro facciamo capire che noi siamo persone serie e loro raccontano menzogne”, aveva detto il ministro.

“Come vedete è un biglietto di Economy di un volo di linea, ma devo dire che un privilegio me lo sono concesso, cioè lo sky priority, su cui sicuramente quelli del Pd mi attaccheranno. Quegli stessi che si sono comprati un aereo di Stato a 170 milioni di euro senza mai usarlo (l’Air Force Renzi): e hanno pure il coraggio di attaccarmi”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.