Il giorno in cui Jack Nicholson scoprì che sua sorella in realtà era sua madre

"Salve Signor Nicholson, devo dirle una cosa e forse è meglio che si sieda: ho scoperto che sua madre in realtà è sua sorella"

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 28 Lug. 2019 alle 15:36 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:10
2
Immagine di copertina
Jack Nicholson

Una storia familiare travagliata, quella di Jack Nicholson, che all’età di 37 anni è venuto a conoscenza di un oscuro segreto di famiglia che gli era stato tenuto nascosto fino a quel momento. “Salve Signor Nicholson, devo dirle una cosa e forse è meglio che si sieda: ho scoperto che sua madre in realtà è sua sorella”.

È una giornata come le altre quella in cui la star di Hollywood riceve la telefonata che gli cambierà la vita. Si tratta di un giornalista di Time Magazine che gli confida di avere scoperto che colei che Jack Nicholson credeva essere sua madre era in realtà sua nonna (Ethel Nicholson) e che quella che credeva sua sorella, June, in realtà era sua madre.

Inizialmente scettico, Jack Nicholson riceve la conferma dall’unica persona in grado di raccontargli la verità, l’altra sorella Lorraine. Ethel e June Nicholson sono infatti morte di cancro.

Come racconta il documentario sulla vita dell’attore, Dr. Jack and Mr. Nicholson, June Nicholson è rimasta incinta di Jack a soli 17 anni da una relazione al di fuori del matrimonio. Incapace di gestire l’onta che quella gravidanza avrebbe causato per tutta la famiglia, June accetta di affidare il neonato alla madre, Ethel, che cresce Jack Nicholson come se fosse suo figlio.

Jack Nicholson ha descritto il momento in cui è venuto a conoscenza della verità sulle sue origini come “piuttosto drammatico, ma non traumatico”. “Psicologicamente stavo piuttosto bene”, ha raccontato. Su Ethel e June, il divo di Hollywood ha poi dichiarato di non provare alcun rancore nei loro confronti arrivando addirittura a difendere le due donne. “Non ho modo di parlare con loro di questa cosa, sono morte.- ha affermato- Per loro provo solo gratitudine. Fatemi vedere una qualsiasi donna di oggi che sa tenere un segreto, una confidenza o qualcosa di intimo a questo grado di riservatezza e avrete trovato la mia donna ideale”.

Sul padre di Jack Nicholson, invece, aleggia tuttora il mistero. L’attore non ha mai voluto indagare sull’identità dell’uomo che lo ha messo al mondo. Come riporta Vanity Fair, qualcuno ha ipotizzato che si tratti di Eddie King, il compagno di ballo di June quando lei lavorava in un cabaret del New Jersey.

La tesi più accreditata, però, è che il padre dell’attore fosse il cantante Don Furcillo-Rose (deceduto nel 1998), che ebbe una relazione con June. Don Furcillo ha più volte rivendicato la paternità, ma Jack Nicholson si è sempre rifiutato di sottoporsi al test. Nel 2001, la figlia di Don, Donna, ha pubblicato un libro dal titolo You Don’t Know JackThe Tale of a Father Once Removed (Voi non conoscete Jack: racconto di un padre rimosso) in cui racconta la sua versione dei fatti. Nel 2005 è morta anche lei di cancro e da allora il mistero sulle vere origini di Jack Nicholson è rimasto irrisolto.

ESCLUSIVO, Il Re Leone: Elton John a TPI: “Simba ci insegna che non è mai tardi per cambiare”

Body Positivity, la modella curvy a TPI: “Vi racconto come ho fatto ad apprezzarmi e a non odiarmi”

Il numero della Hunziker finisce sui social: la conduttrice costretta a fare una cosa mai fatta prima | VIDEO

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.