Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Buon compleanno, Braccio di Ferro: Popeye spegne 90 candeline

Il marinaio scorbutico e dal cuore tenero più famoso di sempre fece la sua prima comparsa il 17 gennaio 1929

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 17 Gen. 2019 alle 18:53 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:58
9
Immagine di copertina
I 90 anni del marinaio più famoso di sempre

Braccio di Ferro spegne 90 candeline. Creato dal fumettista statunitense Elzie Crisler Segar, il mitico Popeye divenne ancora più famoso quando arrivò sullo schermo, grazie a Dave e Max Fleischer. Era il 17 gennaio del 1929 quando Braccio di Ferro fece la sua prima comparsa e da quel momento ha attraversato decenni e generazioni senza tramontare mai.

Secondo quanto si racconta, pare che Popeye sia nato su ispirazione di un concittadino di Elzie Crisler Segar, tale Frank “Rocky” Fiegel, noto per essere un vero attaccabrighe. In realtà Braccio di Ferro era un personaggio secondario della striscia a fumetti Thimble Theatre, firmata sempre da Segar.

Il marinaio scorbutico, ma in fondo tenerone, è subito entrato nel cuore di grandi e piccoli. Sarà stato il suo aspetto simpatico, con quei muscoli pronti a diventare enormi grazie alla scatoletta di spinaci sempre pronta all’uso. Oppure a catturare la simpatia di tanti è quella pipa sempre in bocca e la smorfia sulla bocca. Popei si è fatto amare anche perché farebbe di tutto per la sua “bella” (e magrissima) Olivia. Ponto addirittura a battersi per lei con il suo eterno nemico, il forzuto Bruto.

E così Braccio di Ferro è diventato protagonista di cortometraggi animati cinematografici, di comibook, videogiochi, pubblicità e soprattutto di cartoni animati che hanno rallegrato l’infanzia di tanti bambini. Addirittura nel 1995 a Popeye è stato riservato un francobollo e ovviamente non poteva mancare un film (firmato Disney) in cui il marinaio più famoso di sempre è stato interpretato da un magistrale Robin Williams.

Ma non solo cinema. Sembrerà assurdo, ma Braccio di Ferro è stato importante anche nell’economia: quella riguardante gli spinaci! Sì, perché negli anni trenta è stato registrato un aumento dei consumi del vegetale in questione del 30 per cento. Pare che gli spinaci divennero il terzo alimento preferito dei bimbi, dopo gelato e tacchino. Addirittura, i coltivatori di Crystal City (Texas) e gli industriali dell’Arkansas hanno eretto due statue per il marinaio con la pipa.

Anche la città natia di Segar, Chester in Illinois, per rendere omaggio al papà di Popeye gli ha dedicato una statua. Ma Braccio di Ferro è stato anche ispiratore delle opere d’arte dell’artista Jeff Koons, che ha dato vita a statue raffiguranti il marinaio con colori sgargianti e l’immancabile barattolo di spinaci. Una di queste statue fu venduta all’asta per oltre 28 milioni di dollari dal re dei casinò Steve Wynn.

Per i 90 anni di Popeye è stata creata una nuova striscia a fumetti dal titolo Popeye’s Cartoon Club. Ma non solo: pronta anche una nuova serie animata intitolata Popeye’s Island Adventures: Braccio di Ferro è giovane e sorprendentemente un folto ciuffo biondo. Al passo coi tempi, il Popeye di oggi rispetta l’ambiente: niente scatolette, gli spinaci li coltiva sul tetto di casa.

Leggi anche: Un ragazzo che ha cercato di somigliare a Braccio di Ferro ora rischia l’amputazione degli arti

9
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.