Me
HomeGallery

L’artista che dipinge vagine floreali per celebrare la diversità del corpo umano

Nei dipinti di Jacqueline Secor l’organo genitale femminile diventa un tutt’uno con la natura, fondendosi con forme che richiamano piante, foreste e fiori

Di Guglielmo Latini
Pubblicato il 19 Giu. 2017 alle 10:55 Aggiornato il 19 Giu. 2017 alle 11:02

Jacqueline Secor è un’artista ventottenne statunitense che usa diverse tecniche per esprimere il suo talento. Dal 2015 ha iniziato il progetto intitolato Diversity of Nature, che attraverso la rappresentazione artistica di una serie di vagine si propone di rappresentare la bellezza e la naturalezza del corpo umano.

Nei dipinti di Secor l’organo genitale femminile diventa un tutt’uno con la natura, fondendosi con forme che richiamano piante, foreste e fiori, ognuna diversa ma tutte associabili alla semplice normalità e naturalezza del mondo floreale.

Il suo è un tentativo di mettere da parte i tabù e la vergogna che circonda questa parte fondamentale del corpo femminile, con l’obiettivo non di “renderle più belle”, ma di mostrarle come elementi integrali del mondo naturale di cui facciamo parte.

Ogni dipinto è ispirato a una foto inviatale da una modella diversa, e nella diversità delle forme è possibile anche notare come ognuna sia unica e non sia necessario farsi inutili complessi riguardo all’aspetto del proprio corpo.

Nella gallery, alcuni esempi del suo lavoro, che è possibile scoprire anche sul suo sito.