Lo stile di vita trasgressivo delle donne in Iran prima della Rivoluzione Islamica

Queste cartoline vintage della cultura pop iraniana mostrano le donne prima della Rivoluzione del 1978-79, che introdusse un sistema basato sulla sharia

Di Emma Zannini
Pubblicato il 20 Nov. 2017 alle 15:47 Aggiornato il 20 Nov. 2017 alle 15:48
4.1k

Queste cartoline vintage sulla cultura pop in Iran mostrano lo stile di vita delle donne prima della Rivoluzione Islamica avvenuta fra il 1978 e il 1979.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

La rivoluzione portò alla caduta del regime monarchico dello Scià Mohammad Reza Pahlavi e alla salita al potere dell’Ayatollah Khomeyni, con la nascita della Repubblica Islamica. Khomeyni instaurò un sistema politico e sociale retto dalla legge coranica, la sharia.

Tra le norme introdotte, una di queste riguardava proprio l’abbigliamento femminile. Da quel momento infatti il velo fu imposto a tutte le donne assieme ad altri obblighi, come quello di portare vestiti lunghi e pantaloni, in modo da lasciare scoperti solo volto, piedi e mani. Attualmente, in Iran, le donne che trasgrediscono queste norme possono subire conseguenze anche molto gravi.

In queste cartoline sono raffigurate celebrità, star televisive, attrici, musiciste, cantanti e le partecipanti ai concorsi di Miss Iran, vietati con l’avvento del regime islamico. Il confronto suggerito fra il pre e post rivoluzione del ’78-’79 è davvero sorprendente e apre a numerose riflessioni.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

4.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.