Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

I ritratti di chi ha rinunciato a tutto per vivere lontano dalla modernità

Il fotografo Antoine Bruy ha immortalato momenti di vita di persone che hanno rinunciato agli agi della modernità

Di Francesca Loffari
Pubblicato il 23 Ott. 2017 alle 18:24
7.6k

Il fotografo Antoine Bruy ha percorso in autostop gran parte dell’Europa tra il 2010 e 2013, per il suo progetto Scrublands.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Il fotografo si è lasciato guidare dall’istinto, immortalando momenti di esistenza quotidiana di persone che hanno rinunciato a tutti gli agi della modernità. Uomini e donne che hanno scelto di vivere a contatto con la natura, in luoghi non toccati dai ritmi frenetici della vita contemporanea.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Nonostante abbia scattato le immagini in diversi paesi europei, Bruy ha notato che tutte le comunità condividevano alcuni caratteristiche, come la costruzione di edifici improvvisati, il riciclo di materiali e uno stile di vita basato sull’attività agricola.

Bruy ha incontrato ex studenti di matematica, come Vincent, o ex insegnanti di filosofia, come Sabine, che hanno scelto di vivere una vita “che fosse una danza di giorni e notti, stagioni e cicli lunari“.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

7.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.