Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

“Bianco attacca nero”: YouTube blocca per razzismo il canale degli scacchi

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 23 Feb. 2021 alle 15:31
3.3k
Immagine di copertina

YouTube ha bloccato un canale dedicato al mondo degli scacchi per presunti contenuti razzisti. “Il bianco attacca il nero”, riferito al gioco di strategia, è stato scambiato dall’intelligenza artificiale per un’espressione discriminatoria. È accaduto al giocatore croato Antonio Radic, conosciuto con lo pseudonimo online Agadmator, proprietario del canale di scacchi YouTube più famoso al mondo, con oltre 1 milione di iscritti. Il blocco è durato solo 24 ore e secondo uno studio riportato dall’Independent, i riferimenti al bianco e al nero dei video potrebbero aver confuso gli algoritmi di intelligenza artificiale ‘addestrati’ per rilevare il razzismo e altri discorsi di incitamento all’odio.

Ad indagare sul problema tecnico dell’IA sono stati gli informatici Ashique R. KhudaBukhsh e Rupak Sarkar della Carnegie Mellon University. “Non sappiamo quale strumento venga usato da YouTube mae si affidano all’intelligenza artificiale per rilevare il linguaggio razzista, questo tipo di incidente può accadere”, ha spiegato KhudaBukhsh.

 Per dimostrarlo, i due ricercatori hanno preso due dei più noti software programmati per scovare l’«hate speech» e gli hanno dato in pasto 680mila commenti raccolti da cinque canali YouTube dedicati agli scacchi. Ne hanno poi scelti mille che erano stati segnalati come inappropriati da almeno uno dei programmi e li hanno controllati di persona. Il risultato è stato netto: l’82 per cento non conteneva alcun riferimento razzista, solo il gergo tipico di quel gioco millenario.

Leggi anche: I cereali Coco Pops accusati di razzismo: “Perché una scimmia come mascotte?”; Svizzera, cioccolatini ‘Moretti’ ritirati come risposta alle proteste anti-razzismo/ 2. A Londra un antirazzista ha salvato un razzista dal linciaggio. Ecco com’è vivere senza nemici/ 3. “Rieducare con sane manganellate chi ha imbrattato la statua di Montanelli”: bufera per il post di un vicensindaco nel Novarese

3.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.