Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Liberati i giornalisti di al-Jazeera rapiti in Yemen

Immagine di copertina

Non è ancora chiara l'identità dei rapitori, secondo uno dei giornalisti potrebbero appartenere alle forze dei ribelli Houthi

La troupe di al-Jazeera Arabic rapita in Yemen è stata liberata giovedì 28 gennaio, dopo dieci giorni di prigionia. Il giornalista Hamdi al-Bokari, l’operatore Abdulaziz al-Sabri e l’autista Moneer al-Sabai erano stati rapiti da alcuni uomini armati nella città di Taiz, nel sudovest del paese.

L’identità dei rapitori non è chiara. Tuttavia, l’emittente di Doha riporta che al-Bokari avrebbe lasciato intendere dai suoi post su Facebook che i rapitori potrebbero appartenere alle forze ribelli sciite Houthi.

Taiz è diventata oggetto di una guerra feroce tra le forze filo-governative fedeli al Presidente Abd-Rabbo Mansour Hadi e i ribelli sciiti. La città assediata versa in una gravissima crisi umanitaria: scorte alimentari e mediche scarseggiano. 

La cattura di Taiz consentirebbe alle forze filo-governative di avanzare verso la capitale yemenita, Sana’a, e verso le roccaforti Houthi al confine con l’Arabia Saudita.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane