Me
HomeEsteri

Arresto Assange, Wikileaks accusa la Cia: “Vogliono delegittimarlo”

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 11 Apr. 2019 alle 12:32 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:56
Immagine di copertina

Wikileaks ha commentato l’arresto di Julian Assange con un duro messaggio contro la Cia pubblicato sul proprio profilo Twitter.

“Quest’uomo è un figlio, un padre, un fratello. Ha vinto dozzine di premi per il giornalismo. È stato nominato per il premio Nobel per la Pace ogni anno dal 2010. Soggetti potenti, tra cui la Cia, sono impegnati in uno sforzo sofisticato per de-umanizzarlo, delegittimarlo e imprigionarlo. #ProtectJulian”, si legge in un tweet pubblicato pochi minuti dopo l’arresto, accompagnato da un foto in bianco e nero dell’attivista.

In un precedente messaggio Wikileaks attacca anche l’Ecuador: “L’Ecuador ha ritirato illecitamente l’asilo politico ad Assange in violazione del diritto internazionale. È stato arrestato dalla polizia britannica nell’ambasciata ecuadoriana pochi minuti fa”, si legge nel tweet.

Dai file di Wikileaks ai 7 anni nell’ambasciata dell’Ecuador: il “caso Assange” dall’inizio

Julian Assange: chi è il fondatore di WikiLeaks arrestato a Londra

Che cos’è e come funziona WikiLeaks, il sito fondato da Julian Assange