Più di tremila persone sono state uccise nella Repubblica democratica del Congo negli ultimi otto mesi

Le vittime sarebbero morte durante gli scontri in corso tra le forze di sicurezza governative e le milizie ribelli della regione del Kasai, al centro del paese africano

Di TPI
Pubblicato il 20 Giu. 2017 alle 12:50 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:37
0
Immagine di copertina
Da agosto 2016, l’ONU ha scoperto ventitre fosse comuni nella Repubblica democratica del Congo

Secondo fonti locali citate in un report della Chiesa cattolica, da ottobre a oggi, 3.383 persone sono state uccise nella Repubblica democratica del Congo e l’esercito avrebbe anche distrutto dieci villaggi. L’ONU ha inoltre riportato la scoperta di 23 fosse comuni dall’agosto del 2016.

In un rapporto separato, il Consiglio Norvegese per i rifugiati sostiene che più di 1,3 milioni di persone sono state sfollate a causa della violenza in quella che definisce una delle più grandi crisi di rifugiati del mondo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.