Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Nuovo parere dell’Ema su AstraZeneca: “Non confermato nesso genere con trombosi, benefici del vaccino superano i rischi”. Raccomandata la somministrazione della seconda dose

Immagine di copertina

Vaccino AstraZeneca: Ema raccomanda somministrazione seconda dose

Alle 16 di venerdì 23 aprile, l’Ema ha fornito un nuovo parere su AstraZeneca raccomandando la somministrazione della seconda dose del vaccino e sottolineando, ancora una volta, che non vi è nessun nesso di genere con i rari eventi di trombosi registrati nei vari Paesi dell’Ue e che i benefici continuano a superare i rischi.

Non confermato nesso genere con trombosi

“I dati disponibili in tutta l’Ue – si legge in un rapporto dell’Agenzia europea per i medicinali – non sono sufficienti per fornire ulteriore contesto sui benefici e sui rischi in relazione al sesso”.

“Gli effetti collaterali più gravi sono casi molto rari di coaguli nel sangue insoliti con piastrine basse, che si stima si verifichino in una persona su 100mila vaccinati”.

“Il vaccino AstraZeneca – si legge ancora nel report – è efficace nel prevenire ricoveri, ricoveri in unità di terapia intensiva e decessi dovuti al Covid-19. Gli effetti collaterali più comuni sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni”.

Secondo l’Ema, inoltre, i “benefici della vaccinazione aumentano con l’aumentare dell’età e dei tassi di infezione”.

Vaccino AstraZeneca: l’Ema raccomanda la somministrazione della seconda dose

L’Ema, inoltre, ha raccomandato di continuare a somministrare la seconda dose del vaccino AstraZeneca, tra 4 e 12 settimane dopo aver somministrato la prima in linea con le informazioni sul prodotto.

“Il comitato ha preso in considerazione le raccomandazioni di somministrare la seconda dose di Vaxzevria dopo un intervallo più lungo delle 4-12 settimane raccomandate, di non somministrare affatto una seconda dose o di somministrare un vaccino a mRNA come seconda dose” si legge in una nota dell’agenzia.

“L’esposizione e il tempo di follow-up non sono stati sufficienti per determinare se il rischio di coaguli di sangue con piastrine basse dopo una seconda dose differirà dal rischio dopo la prima dose. Al momento non ci sono dati o sono limitati per modificare le attuali raccomandazioni”.

AstraZeneca vaccino sicuro: “Benefici superano rischi”

“L’attuale analisi non costituite una valutazione del rapporto rischi-benefici del vaccino, che rimane positivo per gli adulti in tutte le fasce d’età”. Lo scrive l’Ema in merito al vaccino AstraZeneca.

“Come per tutti i vaccini, Vaxzevria è stato approvato nell’Ue perché i suoi benefici superano i rischi per un individuo potenzialmente esposto all’agente che causa la malattia”.

“Tuttavia le autorità nazionali in seguito considerano altri fattori quando decidono come utilizzare al meglio i vaccini. Poiché la vaccinazione è un intervento di sanità pubblica, le autorità nazionali potrebbero anche considerare i benefici per la popolazione nel suo insieme, poiché i vaccini possono proteggere più persone di quelle vaccinate” sostiene l’Agenzia europea.

La vicenda AstraZeneca

Nell’ultima conferenza stampa dell’Ema, convocata per il 7 aprile scorso, l’Agenzia europea per i medicinali aveva confermato una “possibile correlazione fra AstraZeneca e rari casi di trombosi” sottolineando, però, che “i benefici superano i rischi”.

L’Ema non aveva rilevato fattori di rischio per età e genere, evitando, dunque, raccomandazioni specifiche di restrizioni per ridurre il rischio.

Tuttavia i principali Paesi europei, tra cui l’Italia, hanno deciso di raccomandare la somministrazione del vaccino dell’azienda anglo-svedese agli over 60.

Sui richiami, invece, sono state seguite strade diverse. Se la Germania, ad esempio, ha deciso di somministrare un vaccino diverso a chi aveva già ricevuto la prima dose di AstraZeneca, l’Italia non ha vietato i richiami, sottolineando che i rari eventi tromboembolici si erano verificati solamente in soggetti ai quali era stato somministrato il siero per la prima volta. Motivo per cui, era stato specificato dalle autorità sanitarie italiane, chi aveva già ricevuto la prima dose avrebbe anche ricevuto il richiamo con lo stesso vaccino.

Leggi anche: 1. La mappa dei colori anti-Covid, ultime news: 14 regioni verso il giallo, Puglia e Sardegna rischiano di restare rosse / 2. Spostamenti, coprifuoco, pass. Le faq sul decreto riaperture: cosa si può fare da lunedì / 3. Burioni: “Abbracci senza mascherina tra vaccinati, io e Zangrillo lo avevamo capito in anticipo”

4. Non ripetiamo gli errori dell’anno scorso: riapriamo, ma facciamo attenzione (di S. Mentana) / 5. La Germania chiude, l’Italia apre. E ci prendono in giro su un’ora di differenza di coprifuoco / 6. Salvini chiama, super Mario risponde: la verità è che finora Draghi ha gestito la pandemia come vuole la Lega

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce