La vacanza in un resort extralusso in Messico si trasforma in un incubo

Una donna ha raccontato cosa le è successo in un albergo a 5 stelle

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 29 Ago. 2019 alle 15:11 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:43
0
Immagine di copertina

La vacanza in un resort extralusso in Messico si trasforma in un incubo

Prenota in un resort extralusso in Messico, ma la vacanza da sogno si trasforma in un vero e proprio incubo.

Vittima della brutta disavventura è stata Maya Black, 35enne paramedica britannica, che ha raccontato la sua vicenda ad alcuni quotidiani inglesi.

Secondo quanto ricostruito, la donna ha prenotato in un resort extralusso, o almeno questo era quello che credeva, situato a Riviera Maya, in Messico. La vacanza, costata 35oo sterline, pari a poco meno di 4mila euro, però si è rivelata un’esperienza terrificante, degna di un film horror.

La donna, infatti, ha raccontato di aver dormito in una stanza piena di piccoli insetti, ma anche di blatte e scarafaggi. Il materasso sul quale ha dormito, inoltre, era completamente macchiato. Nonostante abbia chiesto più volte ai responsabili dell’hotel di cambiare stanza, questi hanno sempre risposto che non erano in grado di poter fornire un’altra sistemazione dal momento che l’albergo era al completo.

“La stanza aveva un odore disgustoso e il balcone e la stanza erano coperti di insetti – ha raccontato Maya – è stata l’esperienza più terrificante della mia vita”.

Ma il peggio, in realtà, doveva ancora arrivare.

Dopo dieci giorni da incubo, la donna è tornata nella sua città, ad Edgbaston, nei pressi di Birmingham, dove ha cominciato a sentirsi male.

Maya, infatti, ha avvertito dei lancinanti crampi allo stomaco, nausea, mal di testa, stanchezza e brividi. Ricoverata d’urgenza in ospedale, la donna ha scoperto di aver rimediato una forte intossicazione alimentare.

“Mosche e insetti continuavano a sorvolare i cibi che ci venivano serviti e non oso immaginare cosa accadesse nelle cucine” ha affermato la donna.

I dolori, però, sono andati a vanti per mesi e Maya si è dovuta sottoporre a lunghe e fastidiose cure prima di poter guarire definitivamente. Venuto a sapere dell’inconveniente, il resort si è scusato con la donna attraverso una lettera e nulla di più.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.