Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Prenota in un hotel a 5 stelle, ma la vacanza si trasforma in un incubo

Immagine di copertina

Una donna ha raccontato cosa le è successo in un resort della Giamaica

Prenota in un hotel a 5 stelle, ma la vacanza si trasforma in un incubo

Prenota una vacanza in un hotel a 5 stelle, che però si è trasforma in un vero e proprio incubo tra sporcizia, droghe e sesso.

A raccontare l’incredibile vicenda ai tabloid inglesi è la britannica Michaela Travis, di 38 anni, la quale, insieme a suo marito Ryan e alle sue cinque figlie, il 9 luglio scorso è partita alla volta di un resort in Giamaica.

Secondo quanto dichiarato dalla donna, il resort è costato alla famiglia 9mila sterline, circa 10mila euro, ed era catalogato come un hotel a 5 stelle.

Una volta arrivati sul posto, però, Michaela e famiglia hanno scoperto che, dal momento della prenotazione a quello del loro arrivo, la valutazione dell’albergo era nel frattempo cambiata ed era scesa a 4 stelle.

Tuttavia, l’impressione che la donna ha avuto era quella di trovarsi a malapena in un 2 stelle.

Preso possesso delle camere, infatti, i componenti della famiglia hanno trovato del sangue sulle loro lenzuola. Come se non bastasse, diversi scarafaggi si aggiravano per le stanze, mentre la moquette posta nei corridoi era a dir poco lercia.

La piscina per i più piccoli, uno dei motivi per cui la famiglia aveva scelto la struttura, invece era chiusa, circondata con del nastro giallo, come quelli utilizzati nelle scene del crimine.

La donna, inoltre, afferma che sia a lei che alle sue tre figlie sono state offerte delle droghe.

“Vuoi delle cose buone?” questa è la domanda che Michaela e figlie si sono sentite fare in più di un’occasione da persone che si aggiravano sia nella hall che nei corridoi del resort.

Michaela, poi, ha raccontato che a bordo piscina al tramonto iniziavano delle gare di bevute, che terminavano con canzoni oscene, twerking e, in alcuni casi, anche in veri e propri atti sessuali.

“Più che un resort per famiglie sembrava un club per soli adulti” conclude Michaela nel suo racconto.

Sesso, alcol e droga: la vacanza sulla crociera extralusso si trasforma in un incubo

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"