Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas

Immagine di copertina
Credit: Epa/David Peinado

Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas

Continua la crisi umanitaria al confine degli Stati Uniti con il Messico, dove nelle ultime ore più di 10mila migranti provenienti per la maggior parte da Haiti, si sono ammassati sotto a un ponte, per proteggersi dalle temperature vicine ai 40 gradi.

I migranti, provenienti anche da Cuba, Venezuela e Nicaragua, hanno formato un campo di accoglienza improvvisato sotto il ponte che collega Del Rio, in Texas e Ciudad Acuña, in Messico, in attesa di essere trasportati alle strutture della US Border Patrol (Usbp), la polizia di frontiera statunitense.

“Per prevenire malattie legate al caldo, l’area ombreggiata sotto il Del Rio International Bridge farà da luogo di sosta temporanea mentre i migranti aspettano di essere presi in custodia dall’Usbp”, ha detto l’organizzazione federale, affermando di aver rafforzato il personale impegnato nell’area per facilitare “un processo sicuro, umano e ordinato”.

Secondo quanto riporta Reuters, sia i migranti che fonti delle autorità messicane hanno affermato che nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di molte altre persone. I migranti, che nel campo hanno scarso accesso ad acqua e cibo,  hanno riferito all’agenzia statunitense che hanno scelto di attraversare il confine lungo il fiume Rio Grande per il livello poco profondo dell’acqua e la minore attività dei cartelli di trafficanti nella zona. Centinaia di migranti nelle scorse ore hanno fatto la spola per andare ad acquistare in Messico beni di prima necessità che sostengono di non ricevere dal lato statunitense del confine.

Negli ultimi mesi, i flussi migratori verso gli Stati Uniti hanno raggiunto livelli record. Secondo i dati forniti dal governo americano, i fermati al confine con il Messico a luglio hanno superato quota 200mila per la prima volta da 21 anni, mentre ad agosto le persone trattenute sono state oltre 195 mila.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Rinviati senza motivo i colloqui sui controlli agli armamenti nucleari”: l’accusa degli Usa alla Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia contro il Papa: “È perversione”
Esteri / L’ambasciatrice Usa alla Nato: “Dichiarare la Russia sponsor del terrorismo potrebbe essere controproducente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Rinviati senza motivo i colloqui sui controlli agli armamenti nucleari”: l’accusa degli Usa alla Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia contro il Papa: “È perversione”
Esteri / L’ambasciatrice Usa alla Nato: “Dichiarare la Russia sponsor del terrorismo potrebbe essere controproducente”
Esteri / Nasce CRO Cyber Rights Organization con sede all’Aja: ai vertici due giovani italiane
Esteri / I proiettili usati per reprimere le manifestazioni in Iran sono prodotti da un’azienda italo-francese
Esteri / Uccide il compagno con una coltellata e rivela l’omicidio su Facebook cambiando lo status in “vedova”
Esteri / “Harry aspetta un figlio dalla sua amante”: lo scoop che fa tremare il principe
Esteri / Le artiste iraniane sfidano il regime mostrandosi senza velo
Esteri / Foto hot su Onlyfans: poliziotta di Scotland Yard sospesa dal servizio
Esteri / Spagna, la destra di Vox in piazza contro Sánchez: “Governa contro il popolo, dimissioni subito”