Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Transnistria, 3 attacchi in meno di 24 ore. La presidente Sandu: “Vogliono trascinarci nel conflitto”

Immagine di copertina

È in corso un’escalation in Moldavia dopo i tre attacchi avvenuti in meno di 24 ore nella regione separatista della Transnistria. L’ultimo è avvenuto nel villaggio di Mayak, dove alcune antenne della radio russa sono state fatte saltare in aria, come riporta l’agenzia Tass. La presidente della Moldavia, Maia Sandu, ha convocato il consiglio di sicurezza, innalzando al livello rosso l’allerta terrorista.

Ad aumentare le tensioni sono gli SMS che i residenti continuano a ricevere dall’autoproclamata “Repubblica moldava della Transnistria” con avvertimenti su possibili “attacchi missilistici e di artiglieria” sui territori della “repubblica”. Il mittente dei messaggi sembrano essere le Forze Armate dell’Ucraina, ma secondo l’intelligence ucraina si tratta di “provocazioni” dei servizi speciali russi contro i due Paesi.

Il viceministro degli Esteri russo, Andrey Rudenko, non ha escluso che la Transinistria possa essere coinvolta nella guerra in Ucraina, in una potenziale escalation del conflitto di un altro Paese europeo, dichiarandosi “preoccupato” riguardo alle recente serie di esplosioni e dicendo che la Russia “vorrebbe evitare che la Transnistria venga trascinata nella guerra.”

Rivolgendosi ai giornalisti a Mosca, Rudenko ha detto che dietro alle esplosioni nella regione si celano “alcune forze” interessate a creare “un altro focolaio di tensioni in Europa”. Come riporta l’agenzia Ria Novosti citando il ministro, “la Russia condurrà un’indagine per garantire che i responsabili dietro a queste azioni siano puniti”.

Le dichiarazioni di Rudenko sono arrivate poco dopo l’incontro d’urgenza del consiglio di sicurezza tenuto ieri dopo gli incidenti su richiesta della presidente Sandu, secondo cui delle forze – non meglio specificate – dentro la Transnistria “favoreggiano la guerra e hanno interessi a destabilizzare la regione”.

La Transnistria, situata al confine con l’Ucraina occidentale, è controllata dai separatisti filo-russi e attualmente ospita circa 1.500 truppe di Mosca, oltre a grandi depositi d’armi.

 

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”