Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Australia, uccide il figlio di un mese e mezzo mentre gioca alla PlayStation: lo stava disturbando

Di Antonio Scali
Pubblicato il 5 Dic. 2020 alle 11:01
749
Immagine di copertina

Ha ucciso suo figlio, un neonato di un mese e mezzo, in un impeto di rabbia, mentre stava giocando alla PlayStation. A compiere il brutale gesto un australiano di 23 anni, Joseph William McDonald. Secondo quanto riferisce il Daily Mail, il giovane aveva inviato un messaggio alla sua compagna, Samantha Duckmanton, nel quale diceva di essere “il peggior padre del mondo”.

A qualche settimana di distanza da quel messaggio, l’uomo si è scagliato contro il piccolo, di neanche due mesi, uccidendolo. Pare che nei giorni precedenti all’omicidio, il 23enne avesse cercato su Google rimedi per gestire la rabbia. Ieri, 4 dicembre, McDonald ha ammesso di fronte alla Corte Suprema di Victoria, in Australia, di essere responsabile della morte del piccolo Lucas, avvenuta il 24 ottobre dello scorso anno.

In quel drammatico giorno, il piccolo era in salotto con il padre, mentre la madre si trovava in cucina. Secondo quanto riporta il quotidiano inglese, la donna si sarebbe allarmata sentendo il neonato piangere. Il 23enne avrebbe risposto che lo stava fasciando. La madre ha poi spiegato ai giudici che secondo lei quelle forti urla erano dovute alle vaccinazioni che quel giorno il piccolo aveva fatto.

Vedendo peggiorare le condizioni di Lucas, la donna ha deciso di portarlo all’ospedale di Benalla, dove la coppia viveva. Il bambino è stato poi trasferito al Monash Children’s Hospital dove è morto cinque giorni dopo. I medici hanno subito notato qualcosa di strano: il piccolo presentava infatti una lesione al tronco spinale, segnale di un trauma contusivo. Dopo l’arresto, il padre ha ammesso l’omicidio. Alla fine di questo mese per l’uomo arriverà l’inevitabile condanna.

Leggi anche: 1. Regno unito, papà uccide il figlio di 11 mesi gettandolo in un fiume: “Si stava trasformando nel diavolo” / 2. Stati Uniti, insegnante spara ai figli di 15 e 7 anni: “Depressione peggiorata dopo il lockdown”

749
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.