Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Regno unito, papà uccide il figlio di 11 mesi gettandolo in un fiume: “Si stava trasformando nel diavolo”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 25 Nov. 2020 alle 08:52
172
Immagine di copertina

Papà getta il figlio in un fiume: pensava fosse il diavolo

Papà uccide il figlio di 11 mesi e getta il suo corpo in un fiume: l’uomo era convinto che il piccolo si stesse trasformando nel diavolo. L’agghiacciante vicenda è avvenuta nel Regno Unito nel settembre del 2019, ma è tornata alla ribalta in questi giorni con l’inizio del processo a carico dell’uomo. Secondo quanto ricostruito, l’11 settembre del 2019 il 23enne Zak Bennett-Eko ha litigato con la sua compagna Emma Blood, incinta di otto mesi, e successivamente è uscito di casa con Zakari, il primogenito della coppia.

L’uomo, che soffre di schizofrenia paranoica, si è recato quindi nel fiume Irwell, a Radcliffe, nel Greater Manchester, dove ha dichiarato di aver visto due donne “con occhi come il diavolo” le quali gli avrebbero detto di annegare il figlio. Dopo aver visto le gambe del piccolo “espandersi” ed essersi convinto che il bambino si stesse trasformando in un diavolo, Zak ha preso il bambino e lo ha gettato nel fiume. Poi si è recato in un pub situato nei pressi del fiume ed ha raccontato a un cliente ciò che aveva fatto. L’uomo è stato quindi arrestato, mentre il corpo del piccolo è stato recuperato poco dopo dai soccorritori, anche se per lui non c’era più nulla da fare.

Leggi anche: Bolivia, bambino di 2 anni preso a frustate con un filo di metallo: “Ha rotto la custodia del mio telefono”

172
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.