Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Turchia ha un nuovo governo

Immagine di copertina

Si riunirà domani il nuovo esecutivo guidato da Binali Yildirim. Ecco i nomi dei nuovi ministri e di quelli riconfermati.

I nomi dei ministri del nuovo governo turco, il 65esimo dalla nascita della Repubblica, sono stati resi noti. Binali Yildirim, dopo essere stato eletto segretario del partito Akp durante il congresso del 22 maggio, ha ricevuto l’incarico di formare il nuovo governo, dopo le dimissioni di Davutoglu. Vi è solo una ministra donna, Fatma Betul Sayan. 

L’esecutivo si riunirà domani, 25 maggio, per la prima volta. Alcuni ministri del governo Davutoglu sono stati riconfermati al loro dicastero.

Il nuovo premier ha già promesso di dare maggiore autorità per l’ufficio del presidente, con una riforma costituzionale in senso presidenziale che erode i poteri del primo ministro. Yildirim era stato co-fondatore insieme a Erdogan del partito Akp. 

Figure chiave dell’ambiente economico, come Mehmet Simsek, saranno mantenute nell’esecutivo. Simsek sarà uno dei cinque vice premier, insieme a Nurettin Canikli, Tugrul Turkes, Veysi Kaynak and Numan Kurtulmus. 

Il ministro degli Esteri sarà Mevlut Cavusoglu, quello dell’energia Berat Albayrak, genero del presidente Erdogan, e quello della giustizia Bekir Bozdag, tutti e tre riconfermati dal precedente governo. 

Omer Celik prenderà il posto di Volkan Bozkir come ministro dei rapporti con l’Unione europea. Invece Nihat Zeybekci rimpiazzerà l’ex ministro dell’Economia, Mustafa Elitas. 

Ahmet Arslan sarà il nuovo ministro dei Trasporti, dicastero che nel precedente esecutivo apparteneva all’attuale premier Yildirim.

Il ministero delle politiche sociali e della famiglia andrà a Fatma Betul Sayan, unica donna del governo.

Gli altri ministri sono Efkan Ala agli Interni, Naci Agbal alle Finanze, alla difesa Fikri Isik, all’istruzione Ismet Yilmaz; Akif Cagatay Kilic alle politiche giovanili e allo sport, ambiente e urbanizzazione a Mehmet Ozhaseki, alle Foreste e alle risorse idriche Veysel Eroglu.

E ancora alla sanità Recep Akdag, alla Scienza, Industria e Tecnologia Faruk Ozlu, al Lavoro e alla sicurezza sociale Suleyman Soylu, alle politiche agricole Faruk Celik, al Commercio Bulent Tufenkci, allo sviluppo Lutfi Elvan, alla Cultura e Turismo a Nabi Avci.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gerusalemme, sparatoria nei pressi di una sinagoga: almeno 8 le vittime tra i fedeli
Esteri / Soldato russo scappa dalla caserma e arriva in Lettonia: concesso asilo politico
Esteri / Orrore negli Usa: 19enne viene investita e uccisa da un’auto dopo uno stupro di gruppo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gerusalemme, sparatoria nei pressi di una sinagoga: almeno 8 le vittime tra i fedeli
Esteri / Soldato russo scappa dalla caserma e arriva in Lettonia: concesso asilo politico
Esteri / Orrore negli Usa: 19enne viene investita e uccisa da un’auto dopo uno stupro di gruppo
Esteri / Tragedia in Australia, bimba di 5 anni muore soffocata mentre mangia una merendina: la madre prova invano a salvarla
Esteri / Ladro entra in un appartamento ma si ubriaca e sviene: il proprietario lo ritrova sdraiato sul pavimento
Esteri / Mosca: “Biden ha chiave per finire guerra in Ucraina ma non la usa”
Esteri / Regno Unito, 14enne inala gas del deodorante e muore per arresto cardiaco: trovata senza vita in cameretta
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran