Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:56
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Trump contro i media statunitensi: “Sono nemici del popolo”

Immagine di copertina

Usa, Trump attacca i media americani su Twitter: “Sono nemici del popolo”

Trump attacca media usa Twitter – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump torna ad attaccare i media americani su Twitter.

L’inquilino della Casa Bianca, infatti, ha cinguettato: “Faranno tutto il possibile per vedere il nostro Paese fallire! Sono davvero i nemici del popolo”.

Il riferimento è in particolare a due media americani, il New York Times e la Cnn, colpevoli, secondo il presidente, di aver divulgato la tesi secondo cui l’accordo con il Messico sui migranti, annunciato sabato 8 giugno, in realtà era già stato trovato da tempo.

Secondo i due media statunitensi, infatti, l’imposizione di dazi al Messico minacciata da Donald Trump in realtà era tutta una farsa dal momento che l’accordo sui migranti in realtà era già pronto da diverso tempo.

Una tesi smentita dal Governo americano secondo cui l’intesa sarebbe stata raggiunta solamente nelle ultime ore.

A dimostrazione di ciò vi sarebbe il fatto che gli Usa non sarebbero riusciti a ottenere tutto ciò che avrebbero voluto.

La chiusura dell’accordo era stata ufficializzata ieri, sabato 8 giugno, da Trump, sempre su Twitter.

“Sono lieto di informarvi che gli Stati Uniti hanno raggiunto un accordo con il Messico – ha scritto il presidente Usa – Le tariffe che dovevano essere applicate dagli Usa da lunedì contro il Messico sono dunque sospese a tempo indeterminato”.

“Il Messico, a sua volta, ha accettato di adottare misure forti per arginare la marea di immigrati attraverso il nostro confine meridionale. Questo è stato fatto per ridurre, o eliminare, l’immigrazione illegale proveniente dal Messico negli Stati Uniti”.

Non è la prima volta che Trump attacca i media statunitensi, anzi.

Sin dalla campagna elettorale, che poi lo ha portato a essere eletto come presidente degli Stati Uniti, Trump ha intrapreso una vera e propria guerra contro la stampa, non risparmiando attacchi, anche molto duri, nei confronti di quotidiani, settimanali ed emittenti televisive, rei, a suo dire, di diffondere fake news sul suo conto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"