Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Dazi, Trump annuncia di aver raggiunto l’accordo con il Messico

Immagine di copertina

Dazi Usa Messico accordo | Trump | Blocco migranti | Tariffe doganali

Dazi Usa Messico accordo | “Sono lieto di informarvi che gli Stati Uniti hanno raggiunto un accordo con il Messico”. Ad annunciarlo è il presidente Donald Trump, dopo tre giorni di negoziati con il paese confinante. Il raggiungimento dell’accordo significa che non scatteranno le tariffe commerciali che sarebbero dovute entrare in vigore nei prossimi giorni.

“Le tariffe che dovevano essere applicate dagli Usa da lunedì contro il Messico sono dunque sospese a tempo indeterminato. Il Messico, a sua volta, ha accettato di adottare misure forti per arginare la marea di immigrati attraverso il nostro confine meridionale. Questo è stato fatto per ridurre, o eliminare, l’immigrazione illegale proveniente dal Messico negli Stati Uniti”, ha scritto Trump su Twitter.

Accordo commerciale in cambio del blocco dei flussi migratori da sud, dunque.

I dettagli dell’accordo saranno diffusi nelle prossime ore dal Dipartimento di Stato.

Anche il ministro degli Esteri messicano, Marcelo Ebrard, ha dato conferma dell’accordo raggiunto. “Lunedì non ci saranno più tariffe dagli Usa”, ha scritto su Twitter.

Cosa farà il Messico per bloccare i flussi migratori

A partire da lunedì 10 giugno, il Messico schiererà la Guardia Nazionale al confine con gli Stati Uniti. Dal canto loro gli Usa rimanderanno in Messico i richiedenti asilo in attesa che si prenda una decisione sulla richiesta di asilo.

Durante i negoziati però il Messico ha rifiutato la richiesta Usa di diventare un “paese terzo sicuro”, che avrebbe implicato il doversi prendere in carico gran parte dei migranti centroamericani.

Il Messico inoltre rafforzerà l’applicazione delle sue leggi sui migranti e fornirà opportunità di lavoro alle persone che attendono la conclusione dell’iter della loro richiesta di asilo in Messico, ha detto l’ambasciatore messicano negli Stati Uniti, Martha Bárcena.

In cosa consistevano i dazi che sarebbero dovuti entrare in vigore lunedì

Se non si fosse trovato l’accordo, gli Stati Uniti avrebbero applicato una tassa doganale del 5 per cento su tutti i beni provenienti dal Messico. Dazi che sarebbero gradualmente aumentati, secondo i proclami di Trump, fino al 25 per cento.

Il reportage di TPI dal confine tra Messico e Usa, dove i migranti sono merce di scambio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, rifiuta di indossare una mascherina in volo e si abbassa i pantaloni: 29enne rischia fino a 20 anni
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, rifiuta di indossare una mascherina in volo e si abbassa i pantaloni: 29enne rischia fino a 20 anni
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid