Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Trump all’Assemblea dell’Onu: “Pronti a imporre nuove sanzioni all’Iran”

Immagine di copertina
Credit: John Moore/Getty Images/AFP

“L’America sceglierà sempre l’indipendenza e la cooperazione piuttosto che controllo e dominazione. Vi chiediamo di rispettare la nostra sovranità”. Sono le parole del presidente degli Stati Uniti, intervenuto alla 73esima Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.

Dura la presa di posizione nei confronti dell’Iran, contro il quale gli Stati Uniti “sono pronti a imporre nuove sanzioni”.

“L’Iran deve rimanere isolato fino a che continuerà a sostenere il terrorismo e finché le sue aggressioni continueranno”, ha detto Trump che però ha intenzione di stabilire “grandi relazioni” con Teheran, a patto che “l’Iran debba cambiare atteggiamento”.

Trump rivendica i successi delle della sua amministrazione, che “ha ottenuto più di tutte nella storia Usa”. Un brusio divertito dei presenti e risatine nella sala dell’Assemblea hanno interrotto per qualche attimo l’intervento di Donald Trump all’Onu. Molti infatti hanno sorriso rumorosamente, quando che il presidente americano ha rivendicato i suoi successi degli ultimi due anni. Alle risatine, Trump ha interrotto il suo discorso e ha esclamato: “Non mi aspettavo questa reazione”.

Il presidente americano si scaglia anche contro la Cina: “Non ci si potrà più prendere gioco degli Stati Uniti, non permetteremo più questi abusi”, ha detto Trump riferendosi agli accordi commerciali iniqui. “Rispetto Xi Jin-ping ma lo squilibrio commerciale con la Cina non sarà più tollerato”.

Lo scorso luglio gli Stati Uniti avevano annunciato nuovi dazi contro la Cina, per un ammontare di 34 miliardi di dollari.

Atteggiamento diverso invece quello tenuto da Trump nei confronti della Corea del Nord, che ha ringraziato Kim Jong-Un per il suo impegno nella denuclearizzazione della penisola.

“Missili e razzi non volano più in tutte le direzioni, i test nucleari sono finiti e alcune strutture militari sono già state smantellate”, ha detto Trump, ribadendo però che le sanzioni nei confronti di Pyongyang rimarranno fino a che il processo di denuclearizzazione non sarà completato. Trump e Kim Jong-Un potrebbero incontrarsi di nuovo nei prossimi mesi, dopo l’incontro di Singapore di giugno 2018.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Esteri / Bielorussia, ritrovato morto impiccato il dissidente anti Lukashenko scomparso a Kiev
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Esteri / Bielorussia, ritrovato morto impiccato il dissidente anti Lukashenko scomparso a Kiev
Esteri / I sospetti dei media Usa e inglesi sulla vittoria di Jacobs: “La storia è piena di vincitori dopati”
Esteri / Regno Unito, in autunno terza dose di vaccino per tutti: la decisione di Boris Johnson
Esteri / Vettel contro Orban: indossa la maglietta pro Lgbt. “Sostengo chi soffre, squalificatemi”
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”