Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il Regno Unito ha scelto il nuovo ambasciatore presso l’Unione europea

Immagine di copertina

Tim Barrow, diplomatico di carriera, è stato nominato rappresentante permanente britannico a Bruxelles dopo le dimissioni a sorpresa di Ivan Rogers

Tim Barrow è il nuovo rappresentante permanente del Regno Unito presso l’Unione europea. L’annuncio è stato dato dal Foreign Office britannico mercoledì 4 gennaio 2017.

Barrow arriva a sostituire il dimissionario Sir Ivan Rogers che ha lasciato il proprio incarico con quasi un anno di anticipo martedì 3 gennaio.

Il neo ambasciatore britannico a Bruxelles ha dichiarato: “Sono onorato di essere stato scelto come rappresentante permanente del Regno Unito presso l’Ue in questo momento cruciale. Sono impaziente di unirmi al team del Dipartimento per l’uscita dall’Ue e di lavorare con loro e con lo staff della rappresentanza britannica per fare in modo di ottenere il miglior accordo possibile per il Regno Unito mentre ci apprestiamo a lasciare l’Ue”.

Al momento delle dimissioni di Rogers, alcune frange del partito conservatore avevano invitato il primo ministro Theresa May a conferire l’incarico a un sostenitore della Brexit.

Il ritiro di Rogers è stato infatti una sorpresa, ma alcuni tra i fautori dell’uscita dall’Unione ne avevano gioito poiché l’ex titolare della rappresentanza diplomatica era contrario al divorzio e si era trovato in disaccordo sulla gestione della Brexit da parte del governo. 

Lasciando l’incarico, Rogers ha detto ai colleghi: “Spero che continuerete a contrastare le argomentazioni infondate e i ragionamenti confusi [sulla Brexit] e che non vi lascerete intimorire quando dovrete dire la verità a coloro che sono al potere”.

Chi è Tim Barrow

Tim Barrow, classe 1964, è un diplomatico di carriera e si è unito al Foreign and Commonwealth Office nel 1986.

È stato ambasciatore a Mosca dal 2011 al 2015.

Dal 2016 è stato il direttore politico del ministero.

Barrow, ha familiarità con Bruxelles dove è stato il primo segretario della legazione britannica presso l’Unione europea.

Sempre a Bruxelles, ha servito come rappresentante britannico al Comitato politico e di sicurezza dell’Ue.

Secondo il portavoce di Downing Street, Barrow è un negoziatore esperto che sarà in grado di forgiare una nuova relazione tra Londra e Bruxelles. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce