Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Croazia, altre tre forti scosse questa mattina: il terremoto rade al suolo un’intera città

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 30 Dic. 2020 alle 10:37
1
Immagine di copertina
Distruzione a Lekenik Credits: ANSA

TERREMOTO CROAZIA – Altre tre scosse di terremoto sono state avvertite in Croazia in 14 minuti. La più forte è stata la prima, registrata alle 6.15 con magnitudo 4,9 della scala Richter ed epicentro a Lekenik, vicino a Petrinja e Sisak, le zone a sud di Zagabria più colpite dal forte sisma di ieri, 29 dicembre. Alle 6.26 c’è stata una seconda scossa di magnitudo 4,8 e tre minuti dopo una terza, di magnitudo 3,9. La città di Petrinjia risulta completamente rasa al suolo. 

Il premier croato Andrej Plenkovic ha intanto annunciato lo stanziamento dei primi aiuti per far fronte all’emergenza: “Centoventi milioni di kune (circa 16 milioni di euro ndr) saranno indirizzati alle contee colpite dal terremoto. Non è tutto, ovviamente ma è quello che possiamo fare subito. Inoltre, sono stati attivati meccanismi di assistenza internazionale”, ha scritto su Twitter.

“Tutti i pazienti dell’ospedale di Petrinja e la maggior parte dell’ospedale Sisak sono stati evacuati – aggiunge Plenkovic -. Allo stesso tempo, stiamo lavorando per far sì che tutti coloro che hanno perso la loro casa abbiano un tetto sopra la testa questa notte, ma ci sono anche quelli che non vogliono lasciare le vicinanze della loro casa e stiamo cercando soluzioni alternative per loro”.

Leggi anche: Forte terremoto in Croazia, magnitudo 6.4: almeno un morto. La scossa è stata avvertita anche in Italia | VIDEO

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.