Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Taiwan è il primo paese dell’Asia a legalizzare i matrimoni gay

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 17 Mag. 2019 alle 08:27 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:01
0
Immagine di copertina
Credit: Photo by SAM YEH / AFP

Taiwan approvazione matrimoni gay | Il Parlamento di Taiwan è diventato il primo in Asia a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. L’approvazione, avvenuta nel primo pomeriggio (mattina da noi) è arrivata dopo una discussione sulla legge durata addirittura due anni.

La normativa, infatti, si è resa necessaria dopo la decisione del 2017 della Corte Costituzionale, che ha stabilito che le coppie dello stesso sesso avevano il diritto di sposarsi legalmente.

La Corte ha poi intimato il Parlamento di approvare una legge in materia entro due anni dalla sentenza.

I legislatori, così, hanno discusso tre diverse proposte di legge per legalizzare le unioni omosessuali. Alla fine è stata approvata quella considerata più progressiva. Le altre due normative, presentate dai conservatori, infatti, fanno riferimento alle unioni come “relazioni familiari dello stesso sesso” o “unioni omosessuali” piuttosto che a “matrimoni”.

Centinaia di sostenitori dei diritti degli omosessuali si sono riuniti fuori dal Parlamento, che si trova a Taipei, la capitale di Taiwan, per attendere la sentenza storica.

Il cambiamento arriva nonostante un referendum indetto dal Governo sull’argomento nel 2018 in cui la maggioranza degli elettori di Taiwan ha espresso parere contrario sulla legalizzazione del matrimonio omosessuale, affermando che la definizione di matrimonio era solo “l’unione tra un uomo e una donna”.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.