Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Strage di migranti a Melilla, la denuncia delle organizzazioni umanitarie. Video

Immagine di copertina

Strage di migranti a Melilla, la denuncia delle organizzazioni umanitarie. Video

Sono almeno 18 i migranti rimasti uccisi venerdì scorso (24 giugno 2022) nella calca per entrare in massa nell’enclave spagnola di Melilla. E si contano decine di feriti, sia tra le persone che facevano parte del gruppo sia tra gli agenti, che su entrambi i lati della frontiera hanno cercato di sbarrare loro la strada in modo molto violento.

Nelle immagini, diffuse dalla Moroccan Association for Human Rights (AMDH) e poi diventate virali sui social, si vedono scene impressionanti: persone ammassate per terra sotto la sorveglianza di guardie marocchine, alcune inermi e forse già cadaveri. Secondo un bilancio delle autorità locali, i morti sono almeno 18, mentre varie ong sostengono che le vittime siano in realtà molte di più: almeno 37, secondo la nota attivista spagnola Helena Maleno, portavoce di Caminando Fronteras.

Il premier spagnolo Pedro Sánchez sostiene che a Melilla sia andato in scena “un assalto violento e organizzato”, un “attacco all’integrità territoriale” della Spagna, dietro al quale ci sarebbero “mafie che trafficano con esseri umani”. Un argomento condiviso anche da Rni, il partito del capo del governo marocchino Aziz Ajanuch.

La situazione al confine di Melilla si era fatta molto tesa all’alba di venerdì. Secondo la delegazione del governo spagnolo nell’enclave, circa 2.000 persone hanno iniziato ad avvicinarsi alla frontiera: di queste, 1.500 sono arrivate sino al punto di contatto tra i due Paesi, e più o meno un terzo di loro ha tentato di sfondare un cancello.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Saluto nazista all’Oktoberfest: due 24enni italiani fermati a Monaco di Baviera
Esteri / Destinazione Europa: il cimitero dei migranti sulle rotte degli orrori in Africa
Esteri / Caos Africa: il continente è in subbuglio ma l’Europa pensa solo ai migranti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Saluto nazista all’Oktoberfest: due 24enni italiani fermati a Monaco di Baviera
Esteri / Destinazione Europa: il cimitero dei migranti sulle rotte degli orrori in Africa
Esteri / Caos Africa: il continente è in subbuglio ma l’Europa pensa solo ai migranti
Esteri / Françafrique, David Martin (Survie) a TPI: “L’impero coloniale francese non è mai morto”
Esteri / Rotterdam, due sparatorie in città: “Diversi morti”
Esteri / Putin: "Lavoriamo a nuove armi nucleari in grado di mantenere l'equilibrio nel mondo"
Esteri / Shevchenko sarà consigliere di Zelensky: “Lo faccio per amore dell’Ucraina”
Esteri / Aerei russi verso i cieli della Polonia, intercettati dai caccia italiani
Esteri / Cena romantica con aragoste e vino: coppia scappa senza pagare il conto. Finale a sorpresa
Esteri / Standing ovation del parlamento canadese al veterano nazista: il presidente costretto a scusarsi