Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Mike Pence potrebbe essere il candidato vicepresidente di Donald Trump

Immagine di copertina

Secondo i media statunitensi il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump avrebbe scelto il governatore dell'Indiana come suo vice

Secondo i media statunitensi Donald Trump avrebbe scelto come candidato alla vicepresidenza degli Stati Uniti il governatore dell’Indiana Mike Pence. Secondo gli stessi media, sarebbe un conservatore con tutte le caratteristiche per unire i repubblicani, usciti abbastanza divisi dalle primarie del 2016.

La candidatura dovrebbe essere annunciata venerdì 15 luglio.

Al momento Trump è il candidato presidenziale in pectore dei repubblicani, e dovrebbe essere ufficializzato la settimana prossima nella convention repubblicana di Cleveland, in Ohio. In quell’occasione si procederebbe anche con l’eventuale ufficializzazione della candidatura di Pence.

La partita della scelta del vice di Trump non era considerata dagli analisti un affare semplice. Il magnate di New York aveva infatti sconfitto 16 rivali, ed era infatti molto complesso trovare una quadra tra le diverse sensibilità del partito, tanto più in seguito alla notevole frattura tra Trump e l’establishment del partito, coalizzatasi piano piano intorno a Rubio prima e Cruz poi risultando però alla fine sconfitta.

Mike Pence è nato nel 1959 e dal 2013 ricopre la carica di governatore dello stato dell’Indiana, uno stato tradizionalmente conservatore anche se nel 2008 venne a sorpresa vinto da Obama per pochi voti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri