Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Inondazioni in Somalia: ci sono migliaia di sfollati

Immagine di copertina
Una delle strade colpite dalle inondazioni nella città di Belet Weyne. Foto credit: www.unocha.org

Le zone più colpite sono nella parte meridionale del paese. Almeno 30 persone sono morte annegate

Somalia: migliaia di sfollati per inondazioni

Alcune zone della Somalia sono state colpite da violente inondazioni a seguito di forti piogge. L’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (UNOCHA) ha lanciato un allarme per una crisi umanitaria.

Si stima che gli sfollati siano 182 mila e le zone colpite sono soprattutto nelle aree meridionali del paese. La maggior parte degli sfollati proviene dalla città centrale di Beledweyne, dove sono in corso operazioni di salvataggio e soccorso. Tre persone, tra cui due bambini, sarebbero annegate.

L’ondata di forte maltempo è stato causato dall’arrivo brusco e anticipato delle piogge stagionali in gran parte del paese. Le Highlands etiopi, dove hanno origine i fiumi Juba e Shabelle, hanno ricevuto forti piogge nelle ultime settimane. I livelli elevati delle acque nei fiumi hanno provocato inondazioni.

Lunedì 28 ottobre 2019 un’imbarcazione che trasportava almeno 30 persone si è capovolta causando la morte di almeno 10 persone mentre molte altre persone sono disperse.

Molte strade e infrastrutture sono state distrutte, i terreni agricoli inondati e i mezzi di sussistenza faticano ad arrivare in alcune delle aree più colpite.

Il presidente della Somalia, Mohamed Abdullahi Farmajo, ha incontrato i membri del comitato di soccorso per le alluvioni e i leader religiosi per discutere su come offrire aiuto alle vittime. Ha inoltre fatto appello alla comunità internazionale per assistere le persone colpite dalle inondazioni.

Sui social sono numerose le immagini delle zone inondate, soprattutto nei pressi di Belet Uen (Beledweyne, in somalo).

Somalia

Somalia, 300 mila sfollati per conflitto e siccità
Ti potrebbe interessare
Esteri / Migranti, ancora tensioni Francia-Italia: “Roma apra i suoi porti alle Ong, altrimenti niente ricollocamenti”
Esteri / Putin alle madri dei soldati russi: “I vostri figli sono eroi”
Esteri / “Tentò di violentarmi in un camerino”: giornalista americana denuncia Trump per violenza sessuale e diffamazione
Ti potrebbe interessare
Esteri / Migranti, ancora tensioni Francia-Italia: “Roma apra i suoi porti alle Ong, altrimenti niente ricollocamenti”
Esteri / Putin alle madri dei soldati russi: “I vostri figli sono eroi”
Esteri / “Tentò di violentarmi in un camerino”: giornalista americana denuncia Trump per violenza sessuale e diffamazione
Esteri / Criticava il regime sui social, arrestato in Iran l’ex star della nazionale Voria Ghafouri
Calcio / Così il Qatar si è “comprato” i Mondiali per spacciarsi come Paese aperto e moderno
Esteri / Esclusivo TPI – Mondiali Insanguinati: ecco le condizioni disumane di lavoro degli operai che hanno costruito gli stadi in Qatar
Esteri / Armi, gas e militari: così l'Italia si inchina all'emiro del Qatar
Esteri / Usa, genitori 24enni partono per New York e lasciano il figlio di 2 anni a casa da solo
Esteri / “Macron indagato per finanziamento illecito”: la rivelazione del quotidiano Le Parisien
Esteri / “Russia stato sponsor del terrorismo”: via libera del Parlamento Ue alla risoluzione