Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Da soldatessa a soldato: la storia di un aspirante militare transgender statunitense

Immagine di copertina

La storia di Christine Downs, diventato Logan Downs, ex recluta dell'esercito Usa che dopo l'eliminazione del divieto per i transgender riproverà a diventare un soldato

Oviedo, Florida – Christine Downs si era già arruolata nell’Esercito degli Stati Uniti, ma un infortunio alle ginocchia l’aveva costretta ad andarsene. Oggi, Downs è pronta per riprovarci – stavolta come un uomo, di nome Logan.

All’inizio di luglio, il Pentagono ha annunciato che presto sarà data la possibilità di arruolamento nell’esercito alle persone transgender. Downs, che ha 21 anni, sapeva che l’annuncio era nell’aria, eppure quando ha sentito le parole del segretario alla Difesa Ash Carter, che comunicava in una conferenza l’eliminazione del divieto, non poteva credere alle sue orecchie.

“Credo che questa decisione non abbia precedenti. Cambierà la vita di tutti i soldati già arruolati e di tutte quelle persone transgender che vorranno arruolarsi in futuro,” dichiara Downs. “Non potete immaginare quante persone vorrebbero arruolarsi, ma finora non ne hanno avuto la possibilità solo perché transgender”. 

Nonostante l’annuncio sia stato fatto due mesi fa, le forze armate statunitensi non sono ancora in grado di arruolare reclute transgender. Secondo Eric Pahon, un portavoce del dipartimento della Difesa, il processo sarà graduale ma c’è la convinzione che entro l’estate dell’anno prossimo, al massimo luglio 2017, sarà possibile incominciare ad accettare nuove reclute.

Prima ci si occuperà dei bisogni degli individui già arruolati e poi si passerà ai nuovi reclutamenti e al successivo addestramento. “Le nuove reclute transgender saranno addestrate come tutte le altre reclute, seguendo gli stessi standard fisici e mentali”, dichiara Pahon.

Downs era a pezzi quando nel 2013 dovette lasciare l’Esercito ma ora si sente nuovamente pronto e già dall’anno prossimo proverà nuovamente a realizzare il suo sogno. E lo farà finalmente a suo agio, in un corpo e con un’identità che adesso lo rendono felice.

“Nel 2014 ho capito che non mi sentivo più sereno nei panni di una donna e così ho deciso di cambiare, incominciando a prendere ormoni. Non sono ancora un uomo a tutti gli effetti, in quanto non ho ancora effettuato l’operazione per cambiare sesso, eppure non mi sono mai sentito meglio in vita mia”, dichiara Logan Downs.

Il video di Iacopo Luzi: 

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo