Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina: liberi oltre cento combattenti Azov

Immagine di copertina
L'oligarca filorusso Medvedchuk, il prigioniero al cuore dello scambio. Credit: Telegram

Nelle ultime ore di escalation è avvenuto uno scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina. Liberati 215 prigionieri ucraini in cambio del politico e oligarca ucraino e filorusso Viktor Medvedchuk e di 55 militari delle forze armate russe o delle forze separatiste del Donbass. Finita la prigionia anche per alcuni foreign fighters occidentali detenuti dai separatisti filorussi. La restituzione di Medvedchuk era stato proposta sin da aprile, come moneta di scambio i russi avevano i 188 ucraini che avevano combattuto per difendere l’acciaieria Azovstal e Marioupol. A maggio Zelensky diceva che la loro restituzione era un requisito importante per intavolare negoziati di pace.

Tra i prigionieri ucraini sono 108 i combattenti del battaglione Azov che ritroveranno le loro famiglie. Il presidente ucraino Zelensky li ha ringraziati “Eroi dell’Ucraina. Eroe Denys Prokopenko. Eroe Lev Pashko”. Questi ultimi sono due comandanti del discusso battaglione di estrema destra. “I cinque comandanti Azov rilasciati verranno trasferiti in Turchia in confortevoli condizioni fino alla fine della guerra” ha annunciato Zelensky ringraziando il presidente turco Erdogan. Ha ribadito inoltre l’intento diplomatico dello scambio, sopratutto verso i suoi alleati “Liberati 10 cittadini stranieri (cinque britannici, due americani tre di Svezia, Marocco e Croazia ndr) dalla prigionia russa in segno di gratitudine per il loro aiuto al nostro Stato. Torneranno a casa grazie alla mediazione dell’Arabia Saudita”. I ringraziamenti per bin Salman sono arrivati anche da Stati Uniti e Gran Bretagna.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Donbass, schiaffo di Kiev a un giorno dall’annessione: Mosca ammette il ritiro da Lyman
Esteri / Nord Stream: “Esplosi 500 chili di tritolo. Bombe piazzate da robot di manutenzione”
Esteri / Russia, il rapper Walkie si toglie la vita per non andare in guerra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Donbass, schiaffo di Kiev a un giorno dall’annessione: Mosca ammette il ritiro da Lyman
Esteri / Nord Stream: “Esplosi 500 chili di tritolo. Bombe piazzate da robot di manutenzione”
Esteri / Russia, il rapper Walkie si toglie la vita per non andare in guerra
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Esteri / Nord Stream, 007 Russia: “Prove coinvolgimento Occidente in attacchi”. Grande nuvola di metano su Norvegia e Svezia
Esteri / Guerra in Ucraina, le intercettazioni dei soldati russi: “Putin è un idiota. Ci ordinano di uccidere tutti”
Esteri / Non solo il velo: la rivolta in Iran assume le dimensioni di una vera lotta di classe
Esteri / Afghanistan, attentato in una scuola di Kabul: almeno 19 morti e 27 feriti