Me

5mila migranti tratti in salvo e sbarcati in Italia

Di Andrea Lanzetta
Pubblicato il 27 Giu. 2017 alle 12:32 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:53
Immagine di copertina

Cinquemila migranti sono stati tratti in salvo al largo della Libia nella sola giornata di lunedì 26 giugno. Erano a bordo di cinque battelli e 18 gommoni. A condurre il soccorso sono state le unità della Guardia costiera e alcune Ong che operano nel canale di Sicilia.

Sono 8.500 invece quelli ancora a bordo delle navi che nei giorni scorsi hanno prestato soccorso. Nelle prossime ore anche questi ultimi sbarcheranno in alcuni porti della Sicilia e della Calabria.

Fatoumi Boudou, prefetto della regione settentrionale di Bilma in Niger, citato dal quotidiano La Repubblica, ha dichiarato che domenica 25 giugno oltre 70 persone sono state abbandonate dai trafficanti nel deserto a nord del Niger, senza acqua e senza cibo.

Di queste persone, 52 sono morte e 24 sono state tratte in salvo. I migranti, tutti cittadini dell’Africa occidentale, erano partiti dal Niger in direzione della località libica di Agadez  per tentare raggiungere le coste del Mediterraneo.