Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Il bambino nato senza occhi e abbandonato dalla mamma ha trovato una famiglia

La storia del piccolo Sasha aveva commosso tutti: ha passato il Natale con i suoi nuovi parenti

Di Antonio Scali
Pubblicato il 27 Dic. 2019 alle 13:42
979
Immagine di copertina

Sasha, il bambino nato senza occhi e abbandonato, ora ha una nuova famiglia

Il piccolo Sasha, il bambino nato senza occhi, ha una nuova famiglia. La sua storia aveva commosso il mondo, dopo che il piccolo era stato abbandonato alla nascita per via della sua malformazione. Dopo aver tanto atteso, ora Sasha ha finalmente realizzato il suo sogno: quello di avere una casa e tante persone pronte ad amarlo.

Il bambino, nato senza bulbi oculari a causa di una rara condizione, non vedrà mai. La sua malattia riguarda solo altri due bambini al mondo. La sua mamma, molto giovane, ha deciso di rinunciare al piccolo perché non si riteneva capace di potergli dare l’aiuto di cui avrebbe avuto bisogno.

La donna, cresciuta in un orfanotrofio russo, ha quinti affidato il piccolo alle cure di un’infermiera di Tomsk, in Russia. Adesso Sasha ha già otto mesi e ha trovato una famiglia che si prenderà cura di lui. “È successo durante quest’ultimo mese… Non possiamo rivelare ulteriori dettagli sulla famiglia”.

“Siamo, ovviamente, molto felici per Sasha e auguriamo a lui e ai suoi nuovi genitori tutto il meglio possibile”, ha dichiarato la giornalista Svetlana Syrova, che per prima ha raccontato la storia del bambino nato senza occhi. “Avrà delle sorelle con cui giocare nella sua nuova famiglia e tanto amore”, ha aggiunto.

Fondamentale per la sua sopravvivenza è stato quanto ha fatto l’infermiera che si è presa cura di lui. La donna infatti lo ha portato a San Pietroburgo per fargli impiantare minuscoli occhi per assicurarsi che il suo viso non si deformasse.

“Non è diverso dagli altri bambini, gioca e sorride come un bambino sano. Ama nuotare, è molto allegro”, ha raccontato l’infermiera.

979
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.