Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Salman Abedi ha comprato da solo il materiale per la bomba dell’attentato di Manchester

La polizia indaga sulla possibile rete di supporto all'attentatore, analizzando i suoi ultimi spostamenti attraverso le telefonate e le immagini delle telecamere

Di TPI
Pubblicato il 31 Mag. 2017 alle 11:32 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:13
0
Immagine di copertina

L’attentatore di Manchester Salman Abedi ha comprato da solo il materiale per realizzare l’ordigno con il quale si è fatto esplodere al concerto di Ariana Grande il 22 maggio. Nell’esplosione sono morte 22 persone.

La polizia ha riferito che molti dei movimenti compiuti da Abedi nei quattro giorni che hanno preceduto l’attentato sono stati fatti in maniera autonoma. Le autorità non sono ancora state in grado di stabilire se facesse parte di un network più ampio.

La polizia continua ad analizzare le ultime telefonate e le immagini dell’attentatore per ricostruire eventuali complici.

Russ Jackson dell’unità antiterrorismo ha riferito che la polizia sta indagando sul motivo che avrebbe spinto Abedi a tornare in Wilmslow Road e a cercare la valigia blu che ha usato durante i suoi viaggi.

In totale gli arresti effettuati in connessione con l’attacco sono stati 16. Undici persone sono ancora sotto custodia mentre cinque sono state rilasciate.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.