Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Russia, aereo scomparso dai radar: ritrovati i resti in Kamchatka

Immagine di copertina
Foto di Gerhard G. da Pixabay

I detriti ritrovati nel nord della remota penisola russa

Le autorità russe hanno ritrovato i resti di un aereo Antonov An-26 con 28 persone a bordo, scomparso questa mattina nella regione russa della Kamchatka, nell’estremo oriente del Paese. I detriti sono stati rinvenuti nel nord della remota penisola russa.

I controllori di volo avevano perso il contatto con il velivolo, partito dalla città di Petropavlovsk-Kamchatsky e diretto verso Palana. Le comunicazioni con l’aereo si erano interrotte a circa 9 chilometri dall’aeroporto di arrivo, 10 minuti prima dell’atterraggio previsto. È improbabile, secondo le autorità russe, che qualcuno sia sopravvissuto allo schianto.

In una nota pubblicata sul sito-web del governo regionale, il governatore della Kamchatka Vladimir Solodov ha annunciato che alcuni frammenti della fusoliera sono stati ritrovati sia sulla riva che in mare. A bordo del velivolo, viaggiavano 22 passeggeri, tra cui un minore, e sei membri dell’equipaggio. Tra i viaggiatori figurava anche la responsabile dell’amministrazione locale di Palana, Olga Mokhireva.

Le autorità hanno aperto un’indagine sulla tragedia, causata forse dalle pessime condizioni meteo al momento dell’impatto. Non si tratta comunque del primo incidente aereo grave avvenuto in Russia. Negli ultimi anni si sono verificate infatti diverse tragedie simili.

A maggio 2019, un Sukhoi Superjet della compagnia nazionale Aeroflot fu costretto a un atterraggio di emergenza e prese fuoco sulla pista di un aeroporto di Mosca, uccidendo 41 persone. Nel febbraio 2018 invece un An-148 della Saratov Airlines si schiantò poco dopo il decollo vicino a Mosca a causa di un errore umano, uccidendo tutte le 71 persone a bordo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”
Esteri / Pena di morte in Usa, boia non trova la vena dopo 8 tentativi: stop all’esecuzione