Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom

Immagine di copertina

Un giovane rom è morto sull’ambulanza in Repubblica Ceca, dopo essere stato messo a terra e soffocato per alcuni minuti dalla polizia locale. Il video pubblicato dal direttore dell’organizzazione Romanonet, Michal Miko, è diventato virale e i membri della comunità rom paragonano la morte del giovane alla quella di George Floyd, l’afroamericano che è stato assassinato dalla polizia negli Stati Uniti l’anno scorso.

Uno degli agenti di polizia intervenuti si è inginocchiato sul collo dell’uomo rom. Il giovane è poi morto sull’ambulanza. La polizia afferma che il loro intervento non è stata la causa della morte, ma che si tratterebbe di un’overdose.

Il video

Il filmato che circola sui social mostra tre agenti che intervengono contro un giovane rom che continua a cercare di sottrarsi a loro. Un ufficiale tiene i piedi dell’uomo, un altro poi si inginocchia sul suo collo per diversi minuti. Un terzo ufficiale aiuta ad ammanettare l’uomo, che sta gridando. Diverse persone rom che sono astanti possono essere ascoltate nel filmato che commenta l’intervento. “Lo stanno soffocando”, si sente dire una voce di donna. “Questo è il loro lavoro”, dice la voce di un uomo, difendendo l’intervento della polizia. “Stai giù, non alzarti”, consiglia un altro rom.

Secondo il portavoce dei servizi di soccorso di emergenza nella regione di stecký, Prokop Voleník, è stata segnalata una colluttazione tra due persone tossicodipendenti che all’epoca erano sotto l’effetto di stupefacenti. “Quando la pattuglia della polizia è arrivata sul posto, uno degli uomini è fuggito mentre l’altro è stato trattenuto dagli agenti e ammanettato”, ha detto la portavoce della polizia Veronika Hyšplerová al server di notizie tabloid Blesk.cz. Gli agenti hanno chiamato un’ambulanza perché l’uomo arrestato era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

“Poi è morto in quello stato”, ha detto il portavoce della polizia, respingendo l’idea che l’intervento della polizia abbia causato la morte dell’uomo. Secondo l’ex ufficiale di polizia britannico Petr Torák, MBE, un emigrato rom dalla Repubblica Ceca, mentre è troppo presto per trarre conclusioni, la situazione gli ricorda anche la morte di George Floyd.

“Dal filmato si evince che un’altra persona è morta a seguito di un intervento della polizia. È questa la versione ceca del caso Floyd? Seguirò attentamente le indagini e spero che se gli agenti saranno colpevoli , il sistema legale ceco e tutta la società condanneranno questa brutalità della polizia e riterranno gli agenti responsabili”, ha detto Torák.

L’allarme: non è il primo caso

Michal Mižigár, uno studente rom di storia e studi rom che ha vinto l’Aspen Central Europe Leadership Award nel 2019 dall’Aspen Institute Central Europe, ha commentato che il filmato mostra “I rom Floyd di oggi”. Questo infatti non è il primo caso. Solo per citare i fatti più recenti: c’è stato l’attacco ai bambini rom in un campo estivo gestito dalla musicista rom Ida Kelarová e la morte di un uomo rom in custodia della polizia all’interno di una pizzeria a Žatec.

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca impedisce l'export del grano". I russi intensificano gli attacchi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca impedisce l'export del grano". I russi intensificano gli attacchi
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Esteri / “Putin circondato dai medici, curato anche tra una riunione e l’altra”: le nuove voci sul suo stato di salute
Esteri / Sharm El Sheikh, bimba abruzzese di 13 mesi cade dal balcone e muore