Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

River Plate – Boca Juniors, quando si gioca? Tra G20 e “derby del millennio” in Argentina è caos sicurezza

La partita, inizialmente in programma sabato 24 novembre, rinviata a data da destinarsi dopo l'assalto dei tifosi del River al pullman dei giocatori del Boca

Quando si gioca River-Boca? Soprattutto, si giocherà River-Boca? O il Boca vincerà la Copa Libertadores a tavolino? L’Argentina è alle prese con la questione sicurezza e queste sono le domande che stanno tenendo un intero Paese, e non solo i tifosi, con il fiato sospeso, dopo il rinvio del derby di Buenos Aires che vale la vittoria della Coppa Liberatores.

Da un lato il problema degli ultras, con la “barra brava” del River Plate che ha aggirato ogni controllo e filtro approntato per la partita di ritorno allo stadio Monumental. Dall’altro la questione del G20 che si terrà tra il 30 novembre e il 1° dicembre a Buenos Aires.

La riunione dei “20 grandi”, la prima che si terrà in Sud America, sarà guidata ovviamente dal presidente argentino Mauricio Macri che, dal 1995 al 2012 è stato il presidente del Boca Juniors.

Due fronti caldi, quindi, che tengono in ansia la capitale argentina e sono visti come una prova per l’operato del presidente. E i fatti accaduti sabato prima del “derby del millennio”, di quel River-Boca che vale la Copa Liberatores, non promettono nulla di buono.

Ed è proprio il G20 ormai alle porte ad aver gettato nel caos gli organizzatori, con la Conmebol, la “Uefa sudamericana”, che si riunirà con i presidenti del River e del Boca per cercare un accordo sulla data: al momento la più probabile è quella di sabato 8 dicembre.

Impossibile, ovviamente, giocare River-Boca nel weekend del G20 per questioni di sicurezza. Quasi impossibile giocare River-Boca in infrasettimanale: troppo alta l’attesa di un intero Continente, e non solo, per rischiare di perdere audience televisiva.

E a mettere un paletto c’è anche l’inizio della Coppa del mondo per club 2018, in programma dal 12 al 22 dicembre negli Emirati Arabi Uniti e dove sarà attesa la vincente tra River Plate e Boca Juniors.

A peggiorare una situazione già tesa i rapporti tra i due club. Da un lato il presidente del Boca Juniors, Daniel Angelici, che chiede lo 0-3 a tavolino e la conseguente vittoria della Copa Libertadores assegnata senza giocare ai “xeneizes”. Dall’altro il presidente del River Plate, Rodolfo D’Onofrio, che non accettta che la partita che “tutto il mondo sta aspettando” non si possa giocare “per 15 disadattati”.

In una conferenza stampa appositamente convocata dopo il rinvio della partita di ritorno (l’andata sul campo del Boca è terminata 2-2) Angelici ha comunicato di aver presentato un esposto di 15 pagine alla commissione disciplinare della Conmebol chidendo la vittoria 3-0 a tavolino: “Lo dobbiamo ai nostri tifosi dopo i fatti del 2015”.

Il riferimento è a quanto accaduto durante gli ottavi, sempre di Libertadores, quando, quella volta alla Bombonera, gli ultras del Boca spruzzarono gas al peperoncino addoso ai giocatori del River. Partita sospesa, vittoria a tavolino per gli ospiti e River Plate ai quarti di finale.

Una possibilità è che la partita River-Boca si giochi a porte chiuse. Un’altra che si giochi addirittura all’estero. Due eventualità, però, che il presidente del River, Rodolfo D’Onofrio, non vuole nemmeno prendere in considerazione: “Si giocherà nello stadio del River e con il pubblico”.

River Plate-Boca Juniors streaming: la diretta tv su Dazn e il live gratis | Ecco dove vedere la partite di ritorno della finale di Coppa Libertadores

BOCA JUNIORS-RIVER PLATE STREAMING – Da decidere il giorno in cui River Plate e Boca Juniors scenderanno in campo per la finale di ritorno della Coppa Libertadores.

Qui di seguito tutte le informazioni su come e dove vedere in tv e in diretta streaming River Plate-Boca Juniors: un derby argentino tutto da vivere.

Partita importantissima visto anche il pareggio (2-2) della gara d’andata in casa del Boca.

River Plate-Boca Juniors streaming: dove vederla in tv

La partita River Plate-Boca Juniors sarà visibile in esclusiva assoluta su DAZN (qui tutto quello che c’è da sapere sulla nuova piattaforma online).

Telecronaca di Massimo Callegari e Stefano Borghi.

River Plate-Boca Juniors streaming: la diretta gratis

In streaming River Plate-Boca Juniors sarà visibile sul sito di DAZN per gli abbonati, disponibile su tutti i dispositivi connessi a internet – desktop, tablet e mobile tramite l’applicazione.

Qui si possono trovare tutti gli altri siti (legali) dove vedere le partite di calcio in streaming.

Esistono vari modi per vedere le partite di calcio di ogni competizione in diretta streaming sul proprio dispositivo elettronico, sia esso un PC, uno smartphone o un tablet.

Molti siti, che propongono questi eventi dal vivo, sono illegali e offrono il più delle volte una qualità video e audio scarsa, oltre a venire periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per violazione del diritto di riproduzione.

Ci sono però numerosi portali che offrono la possibilità di vedere le partite di calcio in streaming live e in qualità HD. Molti, come Sky Go e Premium Play, sono a pagamento, altri del tutto gratuiti.

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere le partite di calcio in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Raid russo sul centro commerciale di Kremenchuk: le impressionanti immagini dell'attacco
Esteri / Madagascar, viaggio di nozze da incubo: “Nostra figlia è grave e nessuno ci aiuta. Fateci tornare”
Esteri / Sposa una bambola di pezza: matrimonio con 250 invitati e viaggio di nozze
Ti potrebbe interessare
Esteri / Raid russo sul centro commerciale di Kremenchuk: le impressionanti immagini dell'attacco
Esteri / Madagascar, viaggio di nozze da incubo: “Nostra figlia è grave e nessuno ci aiuta. Fateci tornare”
Esteri / Sposa una bambola di pezza: matrimonio con 250 invitati e viaggio di nozze
Esteri / Zambia, acque infestate da vermi che depongono le uova nel corpo delle donne con conseguenze mortali
Esteri / Usa, strage di migranti in Texas: 46 persone trovate morte asfissiate all’interno di un camion
Esteri / Ucraina, Cremlino: "Pace oggi stesso se Kiev si arrende". Lavrov: "Più armi invia l'Occidente, più durerà la guerra"
Esteri / Ucraina, raid contro centro commerciale: “Dentro almeno mille persone”
Esteri / Tenta di fuggire dal marito dell’amante: uomo precipita dal quarto piano e muore sul colpo
Esteri / Usa, Ocasio-Cortez: “Sono stata violentata a 20 anni, grazie a Dio potevo scegliere se abortire”
Esteri / Guerra in Ucraina, missili contro un centro commerciale a Kremenchuk. Usa: "Il mondo è inorridito"