Covid ultime 24h
casi +16.232
deceduti +360
tamponi +364.804
terapie intensive -55

Più di metà della popolazione adulta vaccinata: il Regno Unito riapre. Ma resta vietato abbracciarsi

Il 57 per cento della popolazione adulta nel Paese ha ricevuto almeno una dose. Da oggi cade il divieto di uscire di casa. Negozi, bar e ristoranti riapriranno dal 12 aprile

Di Anna Ditta
Pubblicato il 29 Mar. 2021 alle 12:56
98
Immagine di copertina
St. James's Park di Londra. EPA/ANDY RAIN

Il Regno Unito ha compiuto oggi un primo passo verso l’uscita dal lockdown. Dopo quasi tre mesi di restrizioni, questa mattina è infatti venuta meno l’indicazione del governo di restare in casa. È ora consentito incontrarsi all’aperto in gruppi di sei persone, anche all’interno di giardini privati, mentre si potrà tornare a svolgere attività sportive all’aperto, come il tennis o il golf.

Rimane valida invece la regola del distanziamento interpersonale, con l’obbligo di mantenere due metri di distanza. Ancora chiusi inoltre negozi, parrucchieri, pub e ristoranti, la cui riapertura è prevista il 12 aprile. Sarà permesso uscire pranzo o a cena solo in giardini o terrazze, e non al chiuso, e sempre rispettando la “regola del sei”. Tra le regole che rimangono in vigore anche il divieto di uscire dai confini nazionali senza un motivo di urgenza. Le violazioni sono punite con una multa di 5 mila sterline e la limitazione potrebbe restare in vigore fino ad agosto.

“Dobbiamo restare cauti, con i casi in aumento in Europa e nuove varianti che minacciano la nostra campagna vaccinale. Malgrado le aperture di oggi, ciascuno deve attenersi alle norme”, ha dichiarato il primo ministro britannico Boris Johnson, il cui governo si appresta a varare una campagna di sensibilizzazione, per evidenziare il rischio legato alle riunioni di più persone appartenenti a nuclei familiari diversi in spazi chiusi. A illustrare la campagna saranno alcuni psicologi, che inviteranno i britannici a “restare saldi” se parenti o amici li inviteranno a violare le regole.

Il successo della campagna vaccinale

Nel Regno Unito sono oltre 30 milioni le persone che hanno ricevuto una prima dose di vaccino anti-Covid in tre mesi di campagna vaccinale. Si tratta di circa il 57 per cento di tutti gli adulti. Altre 3 milioni e mezzo di persone hanno avuto una seconda dose. Il successo della campagna vaccinale è confermato dal numero dei casi, che sono scesi di un terzo a 3.862.

Anche i decessi sono ulteriormente diminuiti, a soli 19. Per la prima volta in sei mesi, ieri Londra ha registrato zero morti per Covid, come riporta la Bbc. Il Paese attende l’imminente arrivo di oltre 500mila dosi del vaccino statunitense Moderna, che si aggiungerà alle milioni di dosi di Pfizer e Oxford-AstraZeneca già disponibili e aprirà la strada all’immunizzazione degli under 50.

Leggi anche: 1. Esclusa la fuga del Covid dal laboratorio di Wuhan: le conclusioni del rapporto Oms sull’origine del virus /2. “L’Unione Europea e i giovani”: l’iniziativa di TPI insieme al Parlamento Ue

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

98
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.