Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Indonesia, donna ha rapporti prima del matrimonio: punita con numerose frustate

Immagine di copertina
Credit: CHAIDEER MAHYUDDIN / AFP

Oltre alla donna, anche il suo compagno e altre due coppie sono state selvaggiamente picchiate per aver violato la legge islamica

Donna ha rapporti prima del matrimonio: punita con numerose frustate

Almeno 20 frustate sulla schiena: così una donna è stata punita pubblicamente in Indonesia per avuto rapporti prima del matrimonio.

La cerimonia, avvenuta nella giornata di giovedì 19 settembre, ha avuto luogo su un palco appositamente allestito davanti la moschea di Banda Aceh.

Secondo quanto riferito dalla France Press, oltre alla donna, anche il suo compagno e altre due coppie sono state selvaggiamente picchiate per aver violato la legge della Sharia nel Paese.

Le tre coppie sono state frustate da un ufficiale di polizia: cinque delle sei persone punite hanno abbandonato il palco doloranti e sanguinanti, mentre per uno di loro è stato necessario l’intervento dei medici.

I sei, secondo quanto riferito da Gulf News, prima di essere puniti, hanno trascorso diversi mesi in carcere.

Il sindaco di  Banda Aceh, che ha definito i sei “violatori della Sharia islamica”, ha affermato che lo scopo delle frustate pubbliche è quello di “farli pentire”.

La cerimonia pubblica non deve incoraggiare le persone sotto al palco “a ridere degli autori, ma deve servire da lezione per tutti”.

Il primo cittadino, poi, ha spiegato che “ai bambini è stato vietato di assistere alla punizione in quanto potrebbe danneggiare il loro sviluppo psicologico”.

Purtroppo non è la prima volta che in Indonesia si verificano simili cerimonie. Secondo Amnesty International, tra gennaio e aprile dell’anno scorso, 47 persone sono state fustigate in pubblico.

Lo scorso 1 agosto, era balzata agli onori della cronaca la notizia di un’altra fustigazione ai danni di una donna. Anche in questa occasione, la ragazza, una 22enne, era stata punita, con circa 100 frustate, per aver avuto rapporti con il suo fidanzato prima del matrimonio.

Indonesia, sesso prima del matrimonio: punita con 100 frustate in pubblico

Anche il consumo di alcol, il gioco d’azzardo e le relazioni omosessuali sono tra i reati che vengono puniti con la fustigazione pubblica.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)
Esteri / Fonti intelligence: “Imminente l'attacco dell’Iran”. Biden assicura: “Proteggeremo Israele”. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”