Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le proteste della casta Jat in India sono finite e l’acqua è tornata a Nuova Delhi

Immagine di copertina

I danni sono stati enormi: almeno 850 treni cancellati, 500 fabbriche chiuse e gravissime perdite economiche

La situazione in India ha iniziato a normalizzarsi, dopo che 10 milioni di abitanti di Nuova Delhi erano rimasti senz’acqua a causa delle proteste della casta Jat, che avevano danneggiato gli impianti idrici della città. 

I leader della casta rurale, hanno raggiunto un accordo nella tarda serata di lunedì 21 febbraio per terminare le proteste che hanno paralizzato lo stato di Haryana. Le vittime sono state in tutto 19, e 170 i feriti. 

La città di Rohtak è stata l’epicentro della violenza. La casta Jat chiedeva più posti di lavoro pubblici e posti riservati alle caste disagiate nei college. 

Il primo ministro indiano Nerendra Modi è rimasto in silenzio per tutto il tempo in cui le proteste sono andate avanti. 

Migliaia di soldati sono intervenuti per sedare le manifestazioni. L’esercito, lunedì 22 febbraio, era riuscito a riprendere il controllo di un canale che fornisce tre quinti di acqua della capitale. La crisi idrica continuerà ancora per qualche giorno.  

Il bilancio dei danni è stato enorme: oltre alla crisi idrica, almeno 850 treni cancellati, 500 fabbriche chiuse e gravissime perdite economiche. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda