Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una proposta di legge in Francia per non essere reperibili fuori dall’orario d’ufficio

Immagine di copertina

La riforma del lavoro potrebbe dare ai dipendenti il "diritto di staccare" durante le ore non lavorative, liberandoli dall'obbligo di rispondere a email e chiamate

In Francia, una legge di riforma del lavoro potrebbe dare ai
lavoratori il “diritto di staccare” durante le ore non lavorative,
rendendo illegale la richiesta da parte dei datori di lavoro di essere
reperibili e rispondere alle email ricevute fuori dall’orario d’ufficio.

La misura fa parte di una serie di modifiche proposte dal
governo del presidente François Hollande, e in particolare dal ministro del
Lavoro Myriam El Khomri, rispetto alla regolamentazione del lavoro nel paese,
che si è da sempre distinto per una forte tutela dei lavoratori, come per
esempio il tetto delle 35 ore settimanali.

Le altre modifiche in realtà non andrebbero nella stessa
direzione, visto che hanno portato migliaia di persone a manifestare contro la
possibilità che alcuni diritti considerati ormai acquisiti possano perdersi in
favore di norme più favorevoli ai datori di lavoro.

Se approvata, la legislazione sul diritto a non essere
reperibili andrebbe in vigore nel 2018, e incoraggerebbe i dipendenti a
spegnere cellulari e altri dispositivi dopo aver lasciato il lavoro.

Secondo USA Today,
una società di analisi del rischio avrebbe rilevato che 3,2 milioni di
lavoratori francesi si sentono esausti a causa del lavoro e rischiano di
sviluppare sintomi di burnout, ovvero
un esaurimento dovuto alla stanchezza e allo stress cronico. Secondo la stessa
società di analisi, i manager (categoria solitamente più colpita da questa
condizione) che hanno lavorato a casa tra le 20 e mezzanotte sono passati da un
terzo al 52 per cento in soli dieci anni.

“È un problema reale”, ha dichiarato Yves Lasfargue,
sociologo specializzato in telelavoro: “Venti anni fa, prima che le email fossero
inventate, avremmo dovuto andare a bussare alle porte dei dipendenti. La cortesia
tradizionale suggerirebbe di astenersi dal disturbare le persone. Con questi
nuovi strumenti, questa forma di cortesia è totalmente scomparsa”. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Ti potrebbe interessare
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia