Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il prezzo del petrolio torna a 50 dollari al barile, è la prima volta dopo sette mesi

Immagine di copertina

Il blocco della produzione canadese e l’aumento della domanda globale modificano al rialzo le previsioni di esperti e compagnie petrolifere

Il prezzo del petrolio ha superato i 50 dollari al barile per la prima volta dal 2016, spinto dal calo delle scorte negli Stati Uniti e dall’aumento della domanda globale. 

Le scorte settimanali Usa sono diminuite di 4,2 milioni di barili, in larga parte a causa del blocco della produzione canadese, che è il più grosso fornitore degli Stati Uniti, in seguito agli incendi nella zona delle sabbie bituminose dell’Alberta vicino agli impianti petroliferi.

Nei mercati asiatici il Brent ha raggiunto i 50,7 dollari al barile e il Light crude i 49,93 dollari, spinti dall’ aumento della domanda di Cina, India e Russia.

Resta sullo sfondo il problema dell’offerta eccessiva, sul quale i paesi Opec non intendono intervenire, in particolare l’Iran, da poco tornata sui mercati internazionali dopo la fine delle sanzioni.

Nei mesi scorsi i paesi dell’Opec e la Russia non erano riusciti a trovare un accordo per congelare la produzione con lo scopo di aumentare i prezzi.

La situazione, inoltre, resta critica in Nigeria dove i gruppi islamici attaccano gli impianti petroliferi bloccando la produzione.

Tuttavia gli esperti iniziano cautamente a modificare al rialzo le loro previsioni. Secondo Goldman Sachs il prezzo del barile si manterrà stabile intorno ai 50 dollari nella seconda metà del 2016 e toccherà i 60 dollari entro la fine del 2017.

Le stesse compagnie petrolifere iniziano a mostrare segni di fiducia nell’imminente aumento dei prezzi. BP ha comunicato di aver considerato nel budget del 2017 prezzi del petrolio tra i 50 e i 55 dollari al barile.

LEGGI ANCHE: PERCHÈ CROLLA IL PREZZO DEL PETROLIO

Ti potrebbe interessare
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran
Ti potrebbe interessare
Esteri / Madre di 32 anni strangola i figli e poi tenta il suicidio: salvi lei e il bimbo di 7 mesi
Esteri / Denuncia anonima a scuola: “Quella mamma ha OnlyFans”. Tagliata fuori da tutte le attività scolastiche
Esteri / “Donna incinta condannata a morte”: continuano le proteste in Iran
Esteri / Ucraina, allarme antiaereo a Kiev e in gran parte del Paese. Zelensky chiede jet e missili
Esteri / Spagna, attacco in due chiese con un machete: una vittima e quattro feriti. Si indaga per terrorismo
Esteri / Biden conferma l'invio di 31 carri armati Abrams in Ucraina: "Non è un'offensiva contro la Russia, aiutiamo Kiev a difendersi"
Esteri / Marocco ed Arabia Saudita firmano un accordo di cooperazione nella lotta al terrorismo
Esteri / Il video shock dal fronte ucraino: i soldati immersi nella “jacuzzi” militare
Esteri / Domandano aiuto alla nonna materna per tenere il nipote, lei chiede 20 euro l’ora più extra
Esteri / La reazione di Mosca all'invio dei tank americani in Ucraina: "Li distruggeremo"