Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Russia sono stati bloccati i siti di Pornhub e Youporn

Immagine di copertina

La decisione ha scatenato l'ironia degli utenti e altrettante risposte scherzose dell'autorità russa: "Cercatevi qualcuno nella vita reale"

Pornhub e YouPorn, i più grandi siti pornografici al mondo, sono stati bloccati in Russia. I siti erano stati giudicati illegali dai tribunali di Vladivostok e Voronezh in base alla legge sulla pornografia e l’autorità per le telecomunicazioni, che in Russia monitora internet e blocca i siti che il governo non vuole siano visti, è immediatamente intervenuta.

È seguito un curioso scambio di battute tra gli utenti, il profilo di PornHub e quello dell’ente russo. Non è la prima volta che l’agenzia blocca Pornhub, l’ultima era stata nel settembre del 2015 e la decisione aveva attirato le critiche e l’ironia degli utenti russi.

Questa volta l’ente ha voluto giocare di anticipo e ha condiviso il tweet di un utente che chiedeva all’autorità delle telecomunicazioni di “suggerire almeno un’alternativa ai siti più popolari” e l’altrettanto scherzosa risposta: “Caro signor Lyola, un’alternativa è conoscere qualcuno nella vita reale”.

Come a dire: uscite a fare incontri invece di stare a casa davanti allo schermo di un computer. A quel punto un altro utente ha chiesto all’ente di “farsi venire in mente qualcosa di nuovo”. “È forse possibile entrare due volte nello stesso fiume?”, è stata la risposta dell’autorità di controllo.

Inutile dire che la considerazione filosofica ha attirato nuove ironie dalla rete: “Si può sempre entrare due volte, lo sapreste se guardaste di più Pornhub”. Un altro utente, invece, ha scritto che ha seguito il consiglio e tra poco si sposerà.

Alla fine è intervenuto lo stesso Pornhub: “Se vi diamo un abbonamento Premium, ci toglierete il blocco in Russia?”. Il messaggio è stato retweetato più di 6mila volte. 

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce