Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Il Pkk ha rivendicato l’attacco del 31 marzo in Turchia

Un'autobomba era esplosa a Diyarbakir, nel sudest del paese, uccidendo sette agenti di polizia e ferendo 27 persone

Di TPI
Pubblicato il 1 Apr. 2016 alle 15:05 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:45
0
Immagine di copertina

Il Pkk ha rivendicato venerdì primo aprile 2016, attraverso il suo sito internet, l’attentato di ieri a Diyarbakir, nel sudest della Turchia, che ha causato la morte di sette agenti di polizia e il ferimento di altre 27 persone.

L’attacco, avvenuto alla vigilia della visita del primo ministro Ahmet Davutoglu nella regione, abitata in maggioranza da curdi, è stato uno dei più gravi in mesi di violenza tra le forze turche e le milizie affiliate al Pkk.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.