Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Perché stanno aumentando le morti per overdose in Europa

Immagine di copertina

Un nuovo rapporto pubblicato dall'Osservatorio europeo sulle droghe mostra quali sostanze psicoattive sono responsabili della crescita di vittime

I morti per overdose da droga in Europa sono aumentati per il terzo anno consecutivo. È questo uno dei risultati contenuti nel nuovo rapporto pubblicato il 6 giugno dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze.

Nel 2015 in Europa – comprese Norvegia e Turchia – le vittime per overdose sono stati 8.441, in crescita rispetto alle 7.950 del 2014.

Il picco di morti riguarda il consumo di sostanze collegate all’eroina, soprattutto in paesi come il Regno Unito, dove l’aumento è stato del 26 per cento.

Il paese con il più alto tasso di mortalità per overdose è l’Estonia. Nello stato baltico ci sono state 103 morti ogni milione di abitanti. Seguono nella classifica la Svezia (con 100 decessi ogni milione di abitanti), la Norvegia (con 76 decessi ogni milione di abitanti) e l’Irlanda (con 71 decessi ogni milione di abitanti.

Ma come mai questi numeri sono in continuo aumento?

Gli oppiacei, e spesso l’eroina, sono le droghe presenti nella maggior parte dei casi di overdose, spesso combinate con alcol e benzodiazepine. Questi numeri dipendono anche dalle pratiche con cui i vari paesi europei registrano le vittime. E variano in base alle sostanze che hanno causato la crescita del fenomeno.

In Croazia, Francia, Danimarca e Irlanda le morti collegate al metadone sono maggiori rispetto a quelle collegate all’uso di eroina.

Il mercato delle sostanze psicoattive è cambiato in base alle nuove norme che ne regolano il consumo. La vendita di alcuni tipi di droga è cresciuta online, mentre diversi oppioidi sintetici sono diventati ancora più popolari.

Per esempio il fentanyl – un potente analgesico oppioide sintetico a volte più potente dell’eroina – è responsabile del 60 per cento dei sequestri di droghe sintetiche nel 2015.

Per quanto riguarda la cannabis, 88 milioni di adulti europei l’hanno consumata nel 2016, rendendola ancora la droga illegale più diffusa in Europa.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Occidente non permette la pace”. Kiev: “Negoziati solo dopo cessate il fuoco”
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv, nuovi aiuti dagli Usa. Cingolani: “Se Mosca chiudesse il gas, l’inverno potrebbe essere difficile”
Esteri / Mamma vegana costringe il figlio a mangiare solo frutta e verdura cruda per 18 mesi: lui muore di fame