Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per l’Onu Assange è stato detenuto in maniera arbitraria

Immagine di copertina

Un gruppo di lavoro delle Nazioni Unite ha stabilito che il fondatore di WikiLeaks sarebbe in uno stato di reclusione illegale

Un apposito gruppo di lavoro dell’Onu ha stabilito che il fondatore del sito WikiLeaks, Julian Assange, si troverebbe in uno stato di detenzione illegale.

Per questa ragione, i governi di Regno Unito e Svezia – che hanno procedimenti giudiziari in corso contro Assange – dovranno pagare un risarcimento al fondatore di WikiLeaks.

Julian Assange vive da tre anni confinato nell’ambasciata dell’Ecuador di Londra per evitare di entrare nella giurisdizione britannica ed essere arrestato.

Il 4 febbraio, il fondatore di WikiLeaks aveva reso noto che se l’Onu non avesse dichiarato arbitraria la sua detenzione si sarebbe consegnato alle autorità del Regno Unito.

LEGGI ANCHE: SECONDO L’ONU JULIAN ASSANGE È DETENUTO ILLEGALMENTE. Il fondatore di WikiLeaks si trova nell’ambasciata ecuadoriana di Londra dal 2012 per evitare l’estradizione in Svezia, dove è accusato di stupro

Ti potrebbe interessare
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"
Esteri / Al Sisi: sui diritti umani “non accettiamo diktat europei”
Esteri / Come agisce il "sistema di terrore" della National Security Agency egiziana
Esteri / Cosa si può fare per cambiare in meglio Facebook
Esteri / Austria, Sebastian Kurz si dimette: indica Schallenberg come successore
Esteri / Dodici Paesi Ue vogliono muri anti-migranti: da una parte noi con i nostri diritti, dall’altra bestie da allontanare