Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Per che cosa hanno votato gli americani, oltre alle presidenziali

Immagine di copertina

In alcuni stati si è votato su salario minimo, ambiente ed energia, armi da fuoco, sanità e persino l'uso dei profilattici nell'industria del porno

L’8 novembre 2016 negli Stati Uniti si è votato per eleggere il presidente, ma anche su materie importanti che vanno dalla pena di morte alla legalizzazione per uso medico o ricreativo della marijuana.

Salario minimo

L’Arizona ha innalzato il salario minimo a 12 dollari all’ora entro il 2020, come anche il Colorado e il Maine. La misura adottata in Arizona prevede anche che il datore di lavoro paghi all’impiegato i giorni di malattia.

Lo stato di Washington ha invece portato il salario minimo a 13,50 dollari all’ora.

Il Sud Dakota, al contrario, era chiamato a esprimersi sull’abbassamento del salario minimo per i lavoratori minori di 18 anni. L’attuale salario minimo dello stato è di 8,50 dollari all’ora.

Cambiamento climatico

Lo stato di Washington ha respinto la proposta di una tassa sulle emissioni di diossido di carbonio. L’Initiative 732 proponeva una tassa di 25 dollari per tonnellata di emissioni a partire dal 2018, che sarebbe salita a 100 dollari per tonnellata nell’arco di 40 anni.

La Florida ha invece respinta una proposta che mirava a limitare la possibilità per i privati di vendere l’energia extra prodotta dai pannelli solari.

Sanità

Il Colorado ha respinto una proposta che ne avrebbe fatto il primo stato americano a essere dotato di copertura sanitaria pubblica per tutti i suoi cittadini. Il programma avrebbe richiesto un aumento del 10 per cento dei contributi.

Si attende il risultato del voto in California sulla proposta, appoggiata dal senatore Bernie Sanders, di limitare la capacità dello stato di spendere più di quanto speso dal dipartimento per i Veterani per i medicinali soggetti a prescrizione. Proposta, come prevedibile, osteggiata dalle case farmaceutiche.

Armi da fuoco

Lo stato di Washington ha approvato una proposta che consente ai tribunali di emettere ordini cautelari che impediscano a un individuo, come per esempio una persona colpevole di violenza domestica, l’accesso alle armi da fuoco.

La California ha invece approvato una proposta in base alla quale chi acquista munizioni deve sottoporsi a una serie di verifiche di controllo, mentre viene vietato di possedere di magazzini di munizioni ad alto potenziale.

Il Nevada ha approvato per un soffio una proposta che rafforza le verifiche di controllo e richiede che le armi da fuoco siano trasferite solo attraverso un commerciante dotato di licenza.

Si attendono i risultati del Maine dove è stata sottoposta al voto una proposta per verifiche di controllo universali.

Altre

La California si è espressa anche sull’uso dei profilattici nell’industria del porno, ma si attendono ancora i risultati.

Indiana e Kansas hanno approvato invece il cosiddetto “diritto alla caccia”.

San Francisco e Los Angeles hanno votato entrambe misure che riguardano i senzatetto. La prima ha proposto di vietare le tende usate dai senzatetto per dormire nelle strade. La seconda ha proposto un investimento di 1,2 miliardi di dollari spalmati su dieci anni per programmi di alloggio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”