Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Centonovantanove lettere per Patrick Zaky

Immagine di copertina
Patrick Zaky è in carcere in Egitto dallo scorso febbraio

Centonovantanove lettere, una per ogni giorno di carcerazione di Patrick Zaky, per tenere viva l’attenzione mediatica sul caso e mandare un messaggio – “Non mollare, non ti abbiamo dimenticato” – al giovane egiziano, studente dell’Università di Bologna, detenuto dallo scorso febbraio dalle autorità del suo paese con l’accusa di turbativa sociale e terrorismo. Promotori dell’iniziativa sono i ragazzi di InOltre-Alternativa Progressista, associazione di giovani militanti del Partito democratico. Le lettere – inviate al carcere di Tora (in cui Zaky è recluso) e a diverse istituzioni italiani e internazionali – sono state firmate da politici, intellettuali e associazioni, tra cui il segretario Pd Nicola Zingaretti, il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini,  l’attivista anti-mafia Don Luigi Ciotti, lo storico Luciano Canfora, il costituzionalista Valerio Onida, Amnesty International, Legambiente e Arci.

“Caro Patrick, non ti abbiamo dimenticato e non lo faremo mai”, si legge nelle lettere. “Tu ancora non ci conosci, siamo dei giovani ― studenti, lavoratori, appassionati del mondo come te, firmatari di questa lettera insieme ad esponenti del mondo politico, culturale, associativo e accademico ― e vogliamo che tu sappia che ci sono tante persone che non hanno mai smesso di chiedere a gran voce la tua libertà. Abbiamo saputo da poco che la tua custodia cautelare è stata prolungata: un ennesimo abuso che ci ha spinti a scriverti per manifestarti la nostra solidarietà”.

Michelangelo Freyrie, responsabile Esteri e politiche Ue di InOltre, spiega così il senso dell’iniziativa: “Zaki ha scelto di perseguire i propri studi in Italia, prestandoci una fiducia alla quale ci dobbiamo rivelare all’altezza. La Repubblica italiana ha scelto di essere un faro per tutti i giovani che vogliono dedicare la propria vita al progresso e i diritti dei popoli mediterranei. La nostra comunità nazionale è fondata sull’amore per l’inalienabile diritto di ogni essere umano alla libertà. Proprio per questo non possiamo esimerci dall’affermare il nostro dovere politico: impiegare tutte le risorse a disposizione per proteggere chi ha creduto nella promessa europea e lotta per un futuro migliore nel Mediterraneo”.

In un comunicato stampa l’associazione InOltre auspica che venga fatta chiarezza il prima possibile sulla vicenda di Patrick Zaky e che il tutto volga presto a una conclusione basata su verità e giustizia. Le lettere sono accompagnate da un disegno in cui le parole del testo tracciano i lineamenti del viso di Patrick, realizzato dall’artista Francesca Grosso.

patrick zaky

Leggi anche: 1. “Mi mancate, sto bene e un giorno tornerò libero”: Patrick Zaky dal carcere scrive alla famiglia / 2. Egitto, la Patrick Zaky deve restare in carcere: il Tribunale proroga di altri 45 giorni la detenzione

Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Esteri / Ucraina, sale la tensione a Zaporizhzhia: missili su un convoglio umanitario, 25 morti
Esteri / Nord Stream, 007 Russia: “Prove coinvolgimento Occidente in attacchi”. Grande nuvola di metano su Norvegia e Svezia
Esteri / Guerra in Ucraina, le intercettazioni dei soldati russi: “Putin è un idiota. Ci ordinano di uccidere tutti”
Esteri / Non solo il velo: la rivolta in Iran assume le dimensioni di una vera lotta di classe
Esteri / Afghanistan, attentato in una scuola di Kabul: almeno 19 morti e 27 feriti
Esteri / Ambasciata italiana a Mosca: “Italiani valutino se lasciare Russia”
Esteri / Germania: via al tetto al prezzo dell'energia, prevista spesa di 200 miliardi
Esteri / Donne in piazza: in Iran scoppia la rivoluzione del velo