Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Pakistan è stato impiccato l’assassino del governatore del Punjab

Immagine di copertina

Mumtaz Qadri aveva ucciso Salman Taseer nel 2011 in pieno giorno in un mercato di Islamabad

In Pakistan è stato impiccato Mumtaz Qadri, l’uomo che nel 2011 aveva ucciso il governatore del Punjab, Salman Taseer, che stava portando avanti una legge di riforma sulla blasfemia. 

Qadri è stato salutato come un eroe da parte di alcuni gruppi islamici che sono scesi in strada a Islamabad in segno di protesta per la sua esecuzione. L’uomo è stato impiccato alle 4.30 ora locale, nel carcere di Adiala, a Rawalpindi, nei pressi della capitale pakistana Islamabad. 

Qadri, che faceva parte di un commando di polizia di élite, era la guardia del corpo del governatore Salman Taseer, e aveva ucciso l’uomo in pieno giorno in un mercato della capitale. Era stato condannato a morte poco tempo dopo. 

L’uomo aveva sostenuto che era suo dovere religioso uccidere il politico, che aveva posizioni molto critiche sulla legge sulla blasfemia e portava avanti riforme liberali. 

Qadri è stato fortemente sostenuto dai conservatori religiosi che nella sua prima udienza in tribunale gli avevano lanciato una pioggia di petali rosa in segno di solidarietà. L’uomo non ha mai espresso alcun rimpianto per l’omicidio. 

La blasfemia è un tema estremamente sensibile in Pakistan e i critici sostengono che le leggi in materia siano spesso usate per dirimere questioni personali e colpire ingiustamente le minoranze. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass